Sergio Marini nuovo Presidente di Coldiretti nazionale

E’ stato eletto da una Assemblea di oltre 300 soci

 

 

SERGIO Marini, 42 anni, è il nuovo leader della Coldiretti che con oltre mezzo milione di imprese associate è la maggiore organizzazione agricola in Italia e in Europa. Lo ha eletto l’Assemblea di oltre trecento delegati giunti a Roma dalle campagne di tutte le regioni italiane con il 99 per cento dei consensi. Laureato in agraria con il massimo dei voti, Marini conduce un’impresa florovivaistica in serra, con piante ornamentali e seminativi in Umbria. Coniugato, due figli di 15 e 10 anni, ha assunto il primo incarico in Coldiretti nel 1984 come Delegato provinciale del movimento giovanile di Terni. Dal 1997 è presidente di Coldiretti Umbria e dal 2001 Vicepresidente Nazionale. Il quinto presidente della storia della Coldiretti avrà il compito di guidare una forza sociale che rappresenta le imprese agricole radicata sul territorio con 19 Federazioni regionali, 96 Federazioni provinciali e interprovinciali, oltre 724 uffici di zona e circa 6.000 sezioni periferiche che sono il riferimento della maggioranza assoluta delle imprese agricole italiane. “Valorizzare l’agricoltura come risorsa economica, sociale e ambientale per garantire alle imprese agricole opportunità di sviluppo e reddito in un quadro di piena integrazione dell’agricoltura con gli interessi economici e sociali del Paese” è l’obiettivo dichiarato da Sergio Marini che , al momento dell’elezione, ha sottolineato che si tratta di “un impegno determinante per la competitività del Made in Italy, che trova nell’agroalimentare un punto di forza, e per la sicurezza alimentare e ambientale dei cittadini consumatori anche di fronte alle recenti emergenze climatiche e sanitarie”.

 

Nella foto: l’Ufficio Agricolo di zona di Rogliano. Nel riquadro (foto www.coldiretti.it) il neo Presidente di Coldiretti, Marini.

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com