Savuto: conclusa la due giorni promossa da ‘Libera’

Polistena: ‘Giornata della Memoria e dell’Impegno’

 

DAVIDE E DIEGO, un largo sorriso e tanta pazienza, fanno parte dell’esercito pacifico di don Luigi Ciotti, il noto parroco torinese da anni impegnato nella lotta alle tossicodipendenze e nella promozione della cultura della legalità in Italia. I due giovani animatori di Acmos, nell’ambito del progetto Albachiara afferente a Libera, questo il nome dell’associazione presieduta da don Ciotti, hanno incontrato ieri mattina i ragazzi e i professori delle medie dell’Istituto comprensivo di Grimaldi, in una delle tappe di “Verso il 21 marzo. Albachiara incontra i giovani” previste in Calabria. Gli appuntamenti calabresi, organizzati da Libera (Associazioni, nomi e numeri contro le mafie) con il contributo del Centro Servizi per il Volontariato della provincia di Cosenza, sono iniziati domenica a Lamezia terme e si concluderanno oggi, con due incontri a Rogliano e Rende. Scopo della manifestazione, quello di promuovere la “12a Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie”, che si svolgerà il prossimo 21 marzo a Polistena, centro del reggino martoriato da eventi criminosi. A Grimaldi, gli ospiti sono stati introdotti dal dirigente scolastico, Raffaela Albo, e dalle docenti Salvino e Sara Giulia Aiello, le quali si sono occupate dell’organizzazione dell’evento. Con un linguaggio semplice ed immediato, dosando humour e seriosità, Davide e Diego hanno spiegato e coinvolto i ragazzi in una discussione sui temi della legalità, dell’impegno e dell’accoglienza verso il prossimo. Interessati e attenti, gli studenti hanno accolto con entusiasmo la proposta degli animatori: realizzare biglietti e disegni coi quali tappezzare Polistena, in segno di accoglienza verso quanti giungeranno, da ogni parte del Paese, per gridare il proprio “no” a tutte le mafie. Il laboratorio di educazione alla legalità e di cittadinanza partecipata è proseguito per tutta la mattina con la raccolta e l’analisi dei lavori degli studenti, e si è concluso con il saluto di Davide e Diego, i quali hanno invitato i ragazzi e i grimaldesi il 21 marzo a Polistena.

 

Assunta Cristello

 

 

 

 

IL 21 MARZO, giorno di inizio primavera, è la data simbolo scelta dall’Associazione ‘Libera’ di don Ciotti per la celebrazione della “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime delle mafie”. L’iniziativa di quest’anno, la dodicesima nel complesso, si terrà in Calabria, più precisamente a Polistena “cittadina al centro della Piana di Gioia Tauro, un territorio tra i più importanti della regione per le sue potenzialità economiche e sociali, ma condizionato anche dalla presenza della criminalità organizzata”. Propedeutiche all’evento del prossimo 21 marzo sono le manifestazioni promosse in tutta Italia, con il coinvolgimento delle istituzioni (anche scolastiche), che prevedono dibattiti, animazioni, proiezioni video, work shop, presentazione di libri. Alcune di queste si sono tenute a Grimaldi, quindi a Rogliano, dove, recentemente, sono stati promossi due momenti di discussione e riflessione: il primo all’interno della sede Agesci, con protagonisti capi e ragazzi scouts, il secondo presso l’auditorium dell’Istituto Unico d’Istruzione Superiore ‘Antonio Guarasci’. Alle iniziative hanno partecipato due animatori (Davide e Diego) di ‘Libera’ provenienti da Torino e la responsabile per la zona di Cosenza, Pina Salvino. Fino all’evento di Polistena altre occasioni di incontro sono previste in diverse città calabresi. Da segnalare la presentazione del libro ‘Vivi’ – che avverrà nella tarda mattinata di giovedì 15 marzo, presso Sportello Attivo ‘Lucani’ di Rende, a cura del Centro di documentazione Csv.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto. Sotto: i ragazzi di don Ciotti a Grimaldi. Sopra: il momento di discussione nella sede dell’Agesci di Rogliano.

 

Fonte della Notizia

 

 

Per maggiori informazioni: www.libera.it

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com