Antonio Rota passa con Rifondazione Comunista

La conferma della segreteria provinciale del PRC

 

IL CONSIGLIERE comunale di S. Stefano di Rogliano nonché assessore della Comunità montana del Savuto, Antonio Rota, ha aderito ufficialmente al Partito della Rifondazione Comunista. La conferma di tale adesione è arrivata attraverso una nota della Segreteria provinciale del Prc. Rota, ricordiamo, nelle settimane scorse si era dimesso dal Partito dei Comunisti Italiani per evidenti contrasti con i rappresentanti locali dello stesso Pdci. “Si tratta – ha scritto Angelo Broccolo – di un gradito ritorno da parte di un militante comunista da sempre, con il quale abbiamo condiviso l’impegno comune di difesa del territorio nelle sue prerogative di miglioramento sociale ed economico, di lotta a fianco dei lavoratori delle fabbriche di Piano Lago e di salvaguardia di importanti servizi socio-sanitari come l’Ospedale di Rogliano”. “Un riconoscimento particolare al circolo di Santo Stefano di Rogliano, composto in gran parte da giovani militanti, che accolgono oggi un primo significativo riscontro con l’adesione del compagno Rota. Segno – ha aggiunto il segretario – di una contaminazione positiva esercitata dalla loro passione militante in quella realtà”. Nella nota di ieri, inoltre, i vertici cosentini di Rifondazione Comunista hanno ribadito che in merito alla chiusura degli ospedali di montagna il Partito della Rifondazione Comunista “non condivide affatto le linee guida espresse dal Governo regionale”. “In questi mesi – si legge nel documento – abbiamo manifestato concretamente la nostra opposizione su vari punti <sensibili>: da Serra d’Aiello alle guardie mediche, da Oriolo a Trebisacce, dalle perplessità sulle mega-strutture ospedaliere alla forte convinzione di una medicina territoriale e di prevenzione, ecc.”. “E’ su questa linea – hanno spiegato ancora i comunisti – che si muovono con particolare determinazione i compagni presenti nelle amministrazioni del Savuto come quella di Colosimi”.

 

Gaspare Stumpo

 

Nella foto: Antonio Rota.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com