“L’Ospedale di Soveria Mannelli non si tocca … ”

Bianchi: cittadini a sostegno del nosocomio locale

 

 

Con lo slogan “l’ospedale non si tocca” circa mille persone l’altro giorno hanno manifestato a Catanzaro sotto la sede della Giunta Regionale. Una protesta resasi necessaria per difendere e lottare contro il ridimensionamento “annunciato” del presidio ospedaliero di Soveria Mannelli. Accompagnato da una folta rappresentanza biancara, alla manifestazione non è voluto mancare il sostengo del sindaco di Bianchi, Francesco Villella, che insieme agli altri sindaci dei Comuni del Reventino, ha sottolineato “ quanto è vitale ed importante per il territorio il nosocomio soveritano”. Il folto gruppo di manifestanti ha raggiunto il Centro di Catanzaro con pullman, auto private e treno. Il pacifico corteo, scortato dagli agenti della Polizia, nella mattinata è partito da Piazza Matteotti e raggiunto dopo qualche ora la meta, la sede della Giunta Regionale, i cui cancelli erano sbarrati. Le centinaia di persone, percorso Via Turco, naturalmente come in questi casi, hanno creato qualche problema al traffico cittadino, in particolare nei pressi del viadotto Bisantis e Viale De Filippis. Molti gli striscioni innalzati con enfasi dai manifestanti per rivendicare la presenza dell’importante struttura sanitaria sul territorio montano del Reventino, della quale usufruisce anche la popolazione dei Comuni dell’Alto Savuto (Bianchi, Colosimi, Panettieri, Scagliano e Pedivigliano). Cartelli, striscioni e tante bandiere agiati ironicamente verso l’Assessore alla Sanità Onorevole Lo Moro. Positivo, il risultato ottenuto con la manifestazione dai sindaci promotori, Leonardo Sirianni, Soveria Mannelli, Mario Perri, Decollatura, Angelo Monitoro, vice presidente della Comunità Montana, e Antonio Maida presidente del Comitato spontaneo Pro ospedale. La democratica protesta, e gli elementi motivatamente espressi in più occasioni contro il ridimensionamento dell’ospedale del Reventino è arrivata al presidente della Giunta Regionale, Agazio Loiero, che secondo voci bene informate, ha assicurato a breve una visita a Soveria Mannelli. Un “messaggio” di conforto e speranza per i manifestanti, quello fatto trapelare da qualche collaboratore di Loiero, che “soddisfatti” dell’esito della protesta hanno sciolto le file e sono ritornati alla proprie case.

 

Pasquale Taverna



 

Nella foto: la manifestazione davanti alla sede della Giunta regionale.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com