Bianchi: il calcio in favore dei progetti per i bambini

Incasso di una partita devoluto per attività Unicef

 

STANDO ai rapporti dell’UNICEF, ogni anno oltre un milione e mezzo di bambini sotto i cinque anni di età muoiono per cause legate alla mancanza di acqua potabile e di servizi igenico-sanitari inadeguati. Una situazione drammatica quella denunciata, che ha lo scopo di scuotere le coscienze umane e sensibilizzare la gente. E in questa direzione, che recentemente l’Associazione Calcio Bianchi, sensibile verso le problematiche degli adolescenti ha inviato all’Unicef l’incasso di una partita di calcio. Circa 200 euro, il contributo che il segretario dell’AC Bianchi, Antonio Villella e il presidente Palmerino Elia hanno elargito. Un contributo non ingente, in linea con l’esiguo bilancio di una squadra di seconda categoria, ma certamente ricco di sensibilità, affetto e amore per i bambini bisognosi. Una goccia d’acqua, il contributo dell’AC biancara, per il mare di esigenze dei bambini di tutto il mondo, in particolare dell’Africa, per i quali si auspica un massiccio intervento dei governi dei Paesi industrializzati senza trascurare le singole donazioni. I bisogno sono tantissimi e l’UNICEF lavora su molti progetti: “Scuole per l’Africa” allo scopo di permettere a due milioni di bambini di andare a scuola nei prossimi tre anni; Combattere la malaria, che falcia ogni anno più di un milione di vite umane di cui i più minacciati sono i bambini piccoli; Aiutare i bambini degli orfani di Aids, che sale a ritmo vertiginoso. 15 milioni di bambini hanno già perso i genitori e ogni 15 secondi un papà o una mamma muore per l’Adis. Numerose sono le guerre civili “dimenticate” che hanno segnato e continuano a martellare profondamente la popolazione africana, una in particolare, Sierra Leone. I ribelli ancora oggi massacrano e rapinano decine di migliaia di bambini per usarli come “soldati”. Infine, solo per fermarci, perché l’elenco è lunghissimo, ricordiamo che ogni anno 1,5 milioni di bambini muoiono a causa della diarrea prima di aver compiuto cinque anni. Una situazione devastante che dovrebbe veramente far riflettere tutti.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: la squadra di calcio di Bianchi.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com