“La vecchiaia inadeguata”: incontro sul tema Terza Età 

Iniziativa della Fondazione ‘Piccola Casa dei Poveri’

 

TRA LE FINALITA’ che la fondazione ‘Piccola Casa dei Poveri Donna Teresa Nicoletti’ conserva nei suoi principi statutari c’è quello dell’assistenza sociale e socio-sanitaria degli anziani e degli emarginati, secondo gli insegnamenti della religione cattolica e la dottrina sociale della Chiesa. E di terza età, problemi e prospettive dell’invecchiamento, si è parlato nel corso di una conferenza organizzata in collaborazione con la parrocchia di Santa Lucia, presso la chiesa di San Domenico in Rogliano. Un momento di approfondimento e discussione sul tema della vecchiaia in linea con gli eventi di carattere culturale e assistenziale promossi  dall’Ente, che ha visto la partecipazione del sacerdote don Antonio Bartucci (presidente della fondazione) e del dottor Andrea Corsonello (geriatra – dirigente medico dell’Inrca di Cosenza). Quest’ultimo ha illustrato i risultati di uno studio condotto in tre aree del cosentino (tra di esse il Savuto) sulla base di un progetto finanziato dal Ministero dell’Università e della Ricerca, che ha fatto emergere la complessità delle problematiche dell’età avanzata (soprattutto nei paesi sviluppati) e gli elementi che condizionano la qualità dell’invecchiamento. Un’insieme di dati che hanno prodotto ampi spunti di riflessione, in particolare per le zone più marginali, dove la popolazione anziana continua a poggiare sulla famiglia e dove il sistema, per come strutturato, non fornisce grandi risposte al problema e dove la fragilità socio-economica, aldilà dell’aspetto clinico, condiziona la vita dei soggetti più deboli. E’ in questo contesto che subentra l’azione degli enti di assistenza no profit, come la stessa Piccola Casa dei Poveri, che a breve avvierà un’attività ambulatoriale con visite mediche gratuite, per privilegiare i bisogni delle persone non più giovani, in particolare quelle che non hanno un valido supporto familiare. L’iniziativa precederà l’apertura della nuova casa di riposo, per la quale è stato ristrutturato e adeguato lo storico immobile di via Cinque Colli, che per molti anni, ricordiamo, ha svolto opera assistenza in favore dei più bisognosi grazie anche alla presenza delle Suore Canossiane. 

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il dottor Andrea Corsonello durante il suo intervento.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com