Soveria M.lli: successo per la maratonina di primavera

Una iniziativa delle scuole Superiori di Decollatura

 

 

ORGANIZZATA dall’Istituto di Istruzione superiore di Decollatura, si è svolta nei giorni scorsi la “1^ Marotonina di primavera”. La manifestazione sportiva, promossa dai docenti di Educazione Fisica dei tre istituti IPAA, ITI e Liceo Scientifico: Antonio De Fazio, Antonio Badolato e Concettina Strangis è organizzata con la collaborazione dell’Amministrazione comunale. Questa prima edizione, visto il successo e la massiccia partecipazione degli alunni dei tre istituti del reventino, è nata decisamente sotto una buona stella. Gli organizzatori, per il futuro  auspicano la continuazione e naturalmente di allungare il percorso. La manifestazione, incentrata su un percorso lungo un chilometro e mezzo ha preso il via dalla centralissima Piazza Bonino, attraversato Corso Garibaldi, Viale dei Pini e Via Scaglioni  per giungere al traguardo davanti all’edificio dell’IPAA. Dieci le batterie alla partenza, distinte per sesso e classe frequentata, ciò hanno detto i giudici di gara per  evitare disparità tra i concorrenti.  La colorata ed allegra sfilata ha animato i partecipanti, tra i quali ha annoverato anche la partecipazione del dinamico e atletico, don Adamo Castagnaro, docente presso il Liceo e parroco di Confluenti. Una maratonina che ha divertito la gente al passaggio dei giovani atleti, assistiti dal lodevole servizio d’ordine dei Carabinieri e della Polizia Municipale. I vincitori: Luigi Pascuzzi, Luciano Bevacqua, Adelia Piccoli, Emma Perri, Vittorio Villella e Giulia Chiodo (IPAA); Francesca Tramonti (Liceo); Giuseppe Cardamone,  Santino Perri (ITI) e Rosa Mazza (docente) sono stati premiati con un trofeo, consegnato dal dirigente scolastico Mario Antonio Gallo. Infine a tutti gli atleti i collaboratori del dirigente, professoressa Mirella Perrone Chiodo e Maria Orsola Chiodo hanno consegnato una medaglia e un attestato di partecipazione.   Un saluto quello del dirigente, che ha avuto parole di apprezzamento per i concorrenti tutti ed in particolare per la solerzia  dei tre docenti, che sin dall’inizio dell’anno scolastico hanno stimolato e preparato i giovani “maratoneti di primavera”. Una iniziativa, secondo il dirigente, che va vista nell’ottica della collaborazione sinergica fra la scuola e il territorio e  indica come lo sport è una pratica sana, educativa e ricca di valori etici, culturali e sociali.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: i docenti delle scuole che hanno promosso la manifestazione.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com