Mangone, è stata inaugurata la ‘Fontana del 4 Ottobre’

Si trova vicino la Chiesa della Madonna dell’Arco

 

E’ STATA inaugurata nei giorni scorsi la Fontana del 4 ottobre, monumento che sorge sul sagrato della Chiesa della Madonna dell’Arco in memoria del violento sisma del 1870 che si abbatté su Mangone e sul cosentino. Benché lontana la data di commemorazione del terribile evento, si è deciso di inaugurare il monumento cittadino in coincidenza del mese mariano, affinché ne goda la cittadinanza durante il periodo estivo. La cerimonia è stata presieduta dal primo cittadino, Raffaele Pirillo e dallo scultore Pino Miniaci, autore dell’altorilievo bronzeo che impreziosisce il monumento cittadino. Presenti inoltre rappresentanti delle istituzioni militari e amministratori dei comuni limitrofi. In rappresentanza della Provincia che ha patrocinato la manifestazione, è arrivata in extremis, anche Stefania Covello, assessore alla cultura. «Abbiamo consegnato al paese non un semplice e scontato intervento di arredo, ma una vera e propria opera d’arte che arricchisce il patrimonio del nostro comune» ha commentato Pirillo nel suo discorso. L’opera bronzea, pervasa da un’atmosfera di sofferenza, si sviluppa in verticale e si articola su tre livelli: con la chiesa sullo sfondo, nella parte alta è rappresentato un sacerdote con l’ostensorio, nel piano centrale spiccano le fiaccole o “jacchère” che accompagnano la tradizionale processione che si ripete da 137 anni, mentre sul piano inferiore si snoda la folla di fedeli. Dopo la benedizione dell’opera da parte di don Salvatore Altomare e il taglio del nastro affidato al sindaco, i presenti hanno festeggiato banchettando con dolci e rustici. La fontana del 4 ottobre non rappresenta un intervento sporadico, ha tenuto a precisare Pirillo, ma si inquadra in un progetto organico di rilancio del centro storico.

 

Assunta Cristello

 

 

Nella foto: particolare del centro storico di Mangone.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com