Sistema di raccolta differenziata ‘Porta a porta’

Presentato il progetto ‘Rogliano chiama a raccolta’

 

L’INIZIATIVA promossa in occasione della tre giorni Savutambiente’ – si è tenuta presso il museo cittadino alla presenza del sindaco Giuseppe Gallo, dell’ideatore della campagna di informazione Alessandro Sottile e dell’amministratore delegato della Presila Cosentina Spa, Rita Scalise. Presenti anche numerosi cittadini e rappresentanti delle associazioni. “Come Amministrazione comunale consideriamo la raccolta differenziata un punto centrale del nostro programma” – ha detto il sindaco. Ogni giorno, ricordiamo, sul territorio di Rogliano vengono prodotti circa sessanta quintali di rifiuti (1 kg per cittadino), circa 2200 tonnellate all’anno. “Una quantità enorme che va in discarica – ha aggiunto Gallo – che rappresenta un dato allarmante, soprattutto per la nostra provincia, che si trova in grave difficoltà per quanto riguarda il trasporto ed il conferimento degli rsu”. “Sul piano dell’organizzazione del servizio di igiene urbana – ha proseguito il primo cittadino – attivare in maniera seria la raccolta differenziata significa mantenere più pulito il paese e dare un contributo importante per la tutela dell’ambiente. L’unico metodo per differenziare i rifiuti in maniera selettiva è, però, quello del cosiddetto porta a porta”. Il progetto dell’Amministrazione comunale e della società Presila Cosentina verrà avviato all’interno del centro storico e sul viale Eugenio Altomare. Un esperimento supportato da un contributo fornito dalla Regione Calabria, che dovrà portare ad un primo obiettivo sulla riduzione dei rifiuti indifferenziati e sulla quella dei costi. Gli interessati si augurano, quindi, un sostanziale contributo dei cittadini, ai quali sarà indirizzata una massiccia campagna d’informazione dal titolo Rogliano chiama a raccolta’. L’iniziativa dedicata al sistema di raccolta differenziata ‘Porta a Porta’ è servita ad illustrare il progetto nelle sue diverse fasi operative. “Bisogna acquisire una mentalità diversa, abitudini diverse, ma ritengo che ne valga la pena, perché – ha concluso Gallo – tutto questo è segno di grande civiltà”

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Sottile, Gallo e Scalise.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com