Replica del gruppo L’Unione ad Alleanza Nazionale

“E’ stato Falbo a chiedere il rinvio del Consiglio”

 

L’AMMNISTRAZIONE comunale di Rogliano ha fatto sapere che “è stato proprio il consigliere Falbo di Alleanza Nazionale” a chiedere il rinvio di un Consiglio comunale aperto e straordinario sulla questione dei trasporti, richiesto dalla minoranza. Secondo quanto si apprende da una nota del gruppo consiliare di maggioranza (L’Unione), l’esponente di An avrebbe chiesto il rinvio “perché doveva assistere in televisione” ad una partita di calcio. Per il centrosinistra “questa è la coerenza dei consiglieri e dirigenti di An che ogni tanto escono dal letargo pensando di impartire lezioni a chi giornalmente lavora con serietà per Rogliano ed il comprensorio”. “Costoro – si legge nel documento – dovrebbero rivolgersi ai loro referenti, quelli che hanno amministrato la Calabria per lunghi anni e che del Savuto se ne sono infischiati contribuendo ad affossare definitivamente quest’area che con grandi difficoltà sta cercando pian piano di riprendersi e programmare uno sviluppo di crescita”. Nel comunicato di ieri l’attuale maggioranza ha mosso critiche anche nei confronti della passata Amministrazione di centrodestra, rea di avere “fatto dimenticare il nome di Rogliano all’intera provincia”.  A giudizio del centrosinistra infatti “oggi Rogliano è ritornata a contare politicamente con un sindaco che sta tenendo testa a tutte le questioni aperte sul tappeto che non sono poche, sono delicate e che devono essere affrontate con serietà sapendo che il passaggio è delicato in quanto si stanno affrontando problemi vitali per questo comprensorio che attengono alla mobilità, alla sanità ed alla programmazione del territorio rispetto a strumenti di pianificazione sovracomunali”. “C’è la massima e costante attenzione su tali problemi – conclude la nota de L’Unione – e il confronto in atto con Provincia e Regione è proficuo e non mancherà di portare a soluzioni positive per l’intero comprensorio”. La questione dei trasporti ed il progetto di metropolitana leggera, da alcuni giorni, ricordiamo, sono oggetto di nuove prese di posizione, anche forti, da parte delle istituzioni, dei sindacati e da gruppi di cittadini. Sempre ieri, la sigla Confail Faisa (Segreteria provinciale di Cosenza) ha diffuso una nota particolarmente polemica nei confronti dei vertici delle Ferrovie della Calabria, mentre nel tardo pomeriggio di martedì, diversi amministratori locali si erano ritrovati ad un incontro a tema promosso dal sindaco di Marzi, Rodolfo Aiello.

 

G.S.

 

 

Nella foto: la maggioranza consiliare L’Unione.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com