Metròleggera: pronta una interrogazione parlamentare

Documento di Rifondazione Comunista sui Trasporti

 

IL PARTITO della Rifondazione Comunista si attiverà presentando una interrogazione parlamentare e investendo i propri rappresentanti in seno all’apposita Commissione. Dopo la presa di posizione della Conferenza dei Sindaci che in merito alla questione trasporti ha scritto, tra gli altri, anche all’attuale ministro Alessandro Bianchi, il Coordinamento zonale del Prc nelle scorse ore ha deciso di intervenire nella discussione sul progetto di Metropolitana Leggera. Secondo i comunisti infatti “le notizie apparse sugli organi di stampa circa la realizzazione della Metropolitana Leggera da Cosenza ad Arcavacata, con i fondi assegnati alle F.d.C. dal ministro Bianchi ed il richiesto co-finanziamento della Provincia di Cosenza, evidenziano l’ennesimo tentativo di operare un vero e proprio ‘scippo’ ai danni dell’intero territorio del Savuto”. In una nota i vertici zonali di Rifondazione hanno posto l’accento su quelli che potrebbero essere i programmi di ammodernamento del sistema trasporti all’interno dell’Area urbana cosentina, chiedendo, nella circostanza, la convocazione di un Consiglio della Comunità Montana aperto a sindaci, forze sociali e politiche, cittadini “allo scopo di intraprendere incisive iniziative contro il tentativo in atto di ignorare l’esistenza di un territorio che, come ci insegna il passato, diventa visibile solo in occasione delle campagne elettorali, concluse le quali torna ad essere ‘inutile ed improduttivo’ nonché invisibile all’attenzione delle istituzioni”. A tal proposito i dirigenti del Prc hanno ricordato la recente vicenda del presidio ospedaliero ‘S. Barbara’ di Rogliano. “Solo grazie ad una straordinaria mobilitazione popolare si è evitata la chiusura (dell’ospedale, nda), la stessa mobilitazione – hanno affermato i rifondini – ci sarà qualora non si otterranno assicurazioni che per gli investimenti da parte delle F.d.C. sarà data priorità all’ammodernamento della tratta esistente (Soveria Mannelli-Savuto-Cosenza, nda)”. “Crediamo fermamente – hanno concluso i dirigenti di Rifondazione – che attraverso questa discussione si possa arrivare a rilanciare un’intesa tra i comuni del Savuto anche per creare un consorzio in grado di gestire diversi settori, dai rifiuti al trasporto locale favorendo, finalmente, gli interessi del territorio e dei cittadini a discapito degli interessi privati”. All’incontro del Prc hanno partecipato l’assessore provinciale Ferdinando Aiello, l’assessore ai Trasporti dell’Ente montano, Antonio Rota, e i dirigenti provinciali del partito, Francesco Saccomanno e Fernando Sicilia.

 

G.S.

 

 

Nella foto: l’assessore provinciale Ferdinando Aiello (Rifondazione Comunista) durante un suo intervento.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com