S. Barbara: nuove discussioni, polemiche che ritornano

Rogliano: Savuto pronto a difendere il suo Ospedale

 

LA NOTIZIA DELLA RICONVERSIONE del S. Barbara da presidio ospedaliero a ‘Casa della Salute’ sulla base di quanto emerso dalla relazione di presentazione al nuovo Piano Sanitario Regionale, ha riacceso la discussione e con essa le polemiche, favorendo nuove prese di posizioni, anche forti, a sostegno del nosocomio cittadino. Il Savuto è pronto a difendere il S. Barbara da quella che (dalla proposta dell’assessore regionale competente) si preannuncia la sua variazione da attuale struttura ospedaliera a futuro poliambulatorio. Una soluzione, quest’ultima, sgradita da una popolazione che su più fronti, ormai, avverte il peso del malessere dovuto al depauperamento del territorio e alla carenza dei servizi, quindi, il distacco sempre più evidente dal mondo della politica e dal suo sistema di rapporti. E se fino a qualche mese fa la preoccupazione era costituita dalla riconversione in ‘presidio freddo’ (un ospedale per pazienti non acuti), per il S. Barbara lo spettro è adesso quello della sua trasformazione in struttura sanitaria extra-ospedaliera. Non più un ospedale, dunque, ma un grosso ambulatorio. Tutto questo (incredibilmente) nonostante le rassicurazioni arrivate durante e dopo l’ultima levata di scudi del gennaio 2007. Non a caso, infatti, L’Unione ha espresso “contrarietà e preoccupazione” rispetto a quanto previsto dal nuovo Piano Sanitario Regionale che “mortifica – hanno detto i dirigenti locali – il ruolo e le funzioni attribuite al nostro presidio ospedaliero e nello stesso tempo contraddice l’impostazione generale e la riorganizzazione portata avanti in questi mesi con l’atto aziendale che ne prevede l’ampliamento e il potenziamento”. Una delusione che gli interessati hanno giudicato “ancora più cocente se si pensa che dopo la ben nota ed improvvida momentanea presa di posizione dell’assessore Doris Lo Moro, a seguito della visita dei Nas presso il nostro presidio ospedaliero, avevano ricevuto dai massimi esponenti delle nostre istituzioni regionali ampie garanzie di rilancio e valorizzazione dell’ospedale”. I partiti del centrosinistra cittadino hanno confermato pertanto “la massima fiducia possibile al sindaco di Rogliano ed a tutta l’Amministrazione che si stanno già attivando per arrivare al più presto ad un capovolgimento delle decisioni ventilate”. Particolarmente duro, invece, il giudizio delle forze politiche di centrodestra. Secondo Alleanza Nazionale “l’idea di riconvertire un nosocomio di importanza strategica come il S. Barbara denota una sconcertante superficialità da parte di un Governo regionale che evidentemente non conosce né la struttura né il territorio in cui la stessa opera”. In una nota, il circolo Valensise ha affermato che “la decisione dell’assessore Lo Moro di riconvertire l’ospedale S. Barbara in una casa salute è solo l’ultimo atto di un disegno politico finalizzato a smantellare il nosocomio”. “Il centrosinistra è nella confusione più totale” – ha dichiarato invece Roberto Tosti (Udc). Secondo l’ex assessore comunale alla Sanità “dal 2006 l’ospedale è in depauperamento. Per noi dell’Udc, che facciamo una politica di responsabilità e non di propaganda, il sindaco di Rogliano, nel caso del S. Barbara doveva garantire una giusta mediazione fra politica e amministrazione regionale, così come avvenuto in passato”. “Avevano preannunciato la riconversione dell’ospedale in casa della salute già nei mesi scorsi, ma l’Amministrazione comunale ha dimostrato ancora una volta superficialità  – ha dichiarato invece Leonardo Citino (Forza Italia). Per quest’ultimo “il centrosinistra roglianese “non ha alcun peso politico e nessun collegamento con le istituzioni sovracomunali”. La questione del presidio S. Barbara, nel tardo pomeriggio di ieri è stata oggetto di discussione fra i rappresentanti dei partiti di centrodestra e quelli del centrosinistra. Una nuova battaglia è iniziata.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il Santa Barbara.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com