Approvato il piano industriale del consorzio Cometra

Prevede l’allungamento della rete urbana cosentina

IERI (nei giorni scorsi, nda) nel corso di una riunione tenutasi a Catanzaro, l’assessorato regionale ai trasporti ha approvato il piano industriale presentato dal consorzio Cometra. Il parere favorevole, espresso dal direttore generale dell’assessorato regionale ai trasporti Antonio Izzo, è arrivato dopo una discussione a cui hanno preso parte i rappresentanti delle forze sindacali, istituzionali e i vertici Cometra. Erano presenti l’assessore ai trasporti della provincia di Cosenza Giuseppe Gagliardi, del comune di Cosenza Agostino Conforti,  il presidente del Cisp Giuseppe Carratta, il direttore generale delle Ferrovie della Calabria Giuseppe Lo Feudo e il presidente dell’Amaco Francesco Cribari. La regione ha esaminato attentamente il progetto Cometra e in fase istruttoria ha fornito dei suggerimenti per il suo miglioramento. Il piano industriale prevede l’allungamento della rete urbana nel territorio di Rende e Montalto e alcuni prolungamenti (ancora non chiaramente definiti) nei paesi a sud di Cosenza. Dopo il placet dell’assessorato regionale ai trasporti, ora non resta che aspettare la conclusione dell’iter burocratico che porterà all’entrata in funzione della rete di trasporto. La giunta regionale, dovrebbe riunirsi intorno alla  fine di giugno per valutare il piano ed eventualmente deliberare il finanziamento necessario alla copertura delle spese. Al termine dell’incontro di ieri, particolare soddisfazione è stata espressa dall’assessore provinciale ai trasporti Giuseppe Gagliardi. <L’approvazione del piano Cometra rappresenta la concretizzazione  del Protocollo d’intesa promosso dalla provincia e stipulato con  i comuni di Rende, Cosenza e Montalto per la costruzione della rete unica urbana. L’assessore ha poi aggiunto. Quest’atto costituisce un primo importante passo verso la fase successiva che vedrà l’organismo politico regionale impegnato a decidere le sorti  dei servizi unitari di trasporto nell’area urbana cosentina. Se il piano verrà definitivamente approvato dalla giunta, i territori di Rende (Saporito, Sant’Agostino, Rocchi, Zona industriale) e Castrolibero fin ora rimasti isolati, verranno serviti dalla rete urbana attraverso un servizio razionale e cadenzato che consentirà una mobilità verso i vari poli attrattori dell’area urbana >.

 

Flavia Cannata

 

 

Nella foto: panorama di Cosenza.

 

 

Fonte della Notizia: CalabriaOra.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com