Fiat Cinquecento: il passato e il presente a confronto

Rogliano, successo per il 2° meeting ‘500 del Savuto’

 

C’ERANO il modello protagonista di oggi, il modello protagonista di ieri e una unica passione: quella per la Cinquecento. Una passione che ha fatto di questo piccolo gioiello dell’industria automobilistica italiana uno status simbol a partire dal 1957; un successo che a distanza di mezzo secolo ritorna e si consolida con la nascita della nuova ed elegante vettura Fiat. Al secondo meeting ‘500 del Savuto’ hanno partecipato settanta appassionati  provenienti da tutta la provincia di Cosenza, che nella mattinata di ieri si sono radunati orgogliosi di presentare il proprio, storico, modello di Cinquecento. Più esemplari, più colori, ma soprattutto più varianti, a partire dall’antesignana ‘Topolina’ sino ad arrivare alla ‘Vignale’ alla ‘Roadstar’ all’’Abarth’ e, addirittura, a versioni completamente scappottate o totalmente originali come un esemplare di ‘Cinquecento D’ del 1962. Una bella iniziativa, dunque, che a Rogliano ha richiamato un folto pubblico di curiosi. Il secondo meeting ‘500 del Savuto’ rientra nelle manifestazioni dello ‘Scialo d’Agosto’. Al termine della prima sosta nella piazza principale della cittadina, le automobili hanno sfilato lungo i centri storici di alcuni paesi dell’entroterra, prima di fare tappa a Cosenza e ritorno in zona. L’evento è stato organizzato dall’associazione ‘500 del Savuto’ (responsabili Franco Stumpo e Carmelo Calabrese). Nel Savuto un secondo raduno di auto d’epoca è previsto per il prossimo 18 agosto a Belsito.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto: la manifestazione di ieri a Rogliano.

 

 

Fonte della Notizia

 

.                                                                                    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

***

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com