Su incendi: il comune di Rogliano sceglie le vie legali

Minacciato dal fuoco l’ex ristorante ‘La Calabrisella’

L’AMMINISTRAZIONE comunale di Rogliano ha deciso di seguire le vie legali contro chiunque si renda protagonista di gesti sconsiderati nei confronti dell’ambiente e di sporgere denuncia contro ignoti per il danno subito dal patrimonio agricolo e forestale della zona. Il comune di Rogliano si costituirà  parte civile per esercitare azione di risarcimento danno nei riguardi di quanti dovessero essere ritenuti responsabili dei comportamenti colposi o dolosi che hanno prodotto gli incendi che hanno devastato il territorio. Diversi focolai, ricordiamo, in questi giorni hanno messo a dura prova la vegetazione a monte del centro abitato di Rogliano, in particolare nelle aree di campagna, con grave pericolo per le persone, gli animali e le colture. Abbastanza consistente, infatti, risulta la superficie (soprattutto di bosco) percorsa dalle fiamme. Un disastro comune a molte aree della valle del Savuto limitrofe anche a centri abitati o ad infrastrutture viarie. Pertanto, come avvenuto già  per il comune di Grimaldi, anche quello di Rogliano chiederà  alla Regione Calabria di sollecitare il riconoscimento dello stato di calamità  naturale. Non sono stati ancora quantificati, ma i danni sul territorio appaiono davvero notevoli. Sul fronte dell’emergenza ieri è stata una giornata relativamente tranquilla: di controllo da parte delle autorità  competenti. Oltre a quello scoppiato in località  Fifari e nelle campagne del comune di Marzi, lunedì scorso si era temuto il peggio per un rogo scoppiato a valle dell’ex hotel ristorante ‘La Calabrisella’ in località  Manche di Rogliano. Il fuoco, che aveva incominciato a divorare sterpaglie, alberi e ad avvicinarsi minaccioso alla grossa struttura ricettiva, è stato circoscritto e spento grazie all’intervento del Corpo Forestale dello Stato, di un elicottero dell’Afor, delle maestranze idraulico-forestali e di un nutrito gruppo di volontari.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto, in basso: si nota il fumo dell’incendio scoppiato a valle de ‘La Calavrisella’.

 

 

 

***

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com