Bianchi, quattro giorni in allegria e spensieratezza

Concluso il ‘campo-scuola’ formativo per ragazzi

 

QUATTRO i giorni trascorsi in allegria, spensieratezza e spirito religioso, da un nutrito gruppo di adolescenti di Bianchi, in compagnia di don Serafino Bianco. Una occasione presa al volo dai ragazzi biancari, che hanno assecondato la proposta del giovane parroco biancaro, segretario particolare di monsignor Salvatore Nunnari. Un “Campo scuola” estivo, organizzato in montagna in Sila, a Lorica, ospiti presso una struttura religiosa, cui hanno presso parte circa 25 ragazzi, dagli 8 a 18 anni di età. Un’esperienza importante per i giovani, che don Serafino conosce benissimo, proiettati  nel cammino di una vita non certo semplice, durante la quale la cristianità li assisterà sempre. L’iniziativa, in parte nuova per gli adolescenti biancari, ha detto il religioso, “Si colloca nell’ambito di progetto formativo globale e permanente, attento alla persona in ogni età della vita, che aiuta a vivere generosamente l’amore e il servizio alla chiesa e la testimonianza cristiana nel mondo”. Il campo scuola, è stato ricordato che si svolge con uno spirito aperto per  valorizzare in tutti i campi, la collaborazione dei ragazzi e dei giovani alla vita quotidiana del campo. La buona riuscita del soggiorno estivo, è stata confortata dal servizio di assistenza sincero ed altruista di due signore, Ida e Gina. Durante il soggiorno silano, don Serafino è stato affiancato anche da don Luca Perri, viceparroco in Cattedrale a Cosenza e da don Antonello Gatto, vice rettore del seminario. Due i momenti dedicati in particolare allo studio e alla riflessione: una la mattino e l’altro il  pomeriggio. “Preparazione alla confessione, confessione, Eucaristia ed altri gli argomenti  posti all’attenzione dei giovani, che ricevuti i sacramenti religiosi, non si allontano dalla chiesa e continuano il cammino insieme Dio e nei valori cristiani. Naturalmente non sono mancati menti di socializzazione con altri ragazzi del luogo, visione e discussione di alcuni filmati e tanti giochi. Una uscita, quelli dei ragazzi che non è sfuggita al sindaco di Bianchi Francesco Villella, che con la gentile consorte e figlio ha raggiunto don Serafino e i ragazzi in occasione di una escursione a Botte Donato (1800 slm). Stessa manifestazione di affetto è stata esternata anche da Battista Granato già dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo di Bianchi. A conclusione, prima di ritornare nelle loro case, i ragazzi, ancora una volta  hanno manifestato affetto e gratitudine all’iniziativa di don Serafino, per aver trascorso una esaltante esperienza vissuta  in armonia e condivisa con semplicità  e che farà parte delle loro esperienze giovanili.

 

Pasquale Taverna

  

 

Nella foto: i protagonisti del campo scuola.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com