Falbo (An) nell’Unione dei comuni ‘Terre del Savuto’

E’ stato eletto assieme a Manuela Marasco (L’Unione)

 

FERDINANDO Falbo rappresenterà la minoranza consiliare nell’Unione dei comuni ‘Terre del Savuto’. Il consigliere di Alleanza Nazionale è stato eletto nel corso dell’ultima seduta del Consesso cittadino assieme alla collega di maggioranza, Manuela Marasco (L’Unione), per rappresentare la città di Rogliano all’interno dell’organismo intercomunale. All’Unione ‘Terre del Savuto’ aderiscono, ricordiamo, i comuni di Rogliano, Altilia, Belsito, Grimaldi, Marzi e Paterno Calabro. Il progetto è nato alcuni anni addietro con l’intenzione di gestire, in forma associata, alcuni servizi e promuovere investimenti e sviluppo sul territorio. A giudizio dello stesso Falbo, che figura anche tra i componenti della commissione Politiche intercomunali, le enormi potenzialità dell’organismo sovracomunale “finora non sono state sfruttate a dovere”. “L’Unione dei comuni – ha spiegato il consigliere di An – potrebbe rappresentare l’embrione istituzionale di quella che domani sarà una nuova realtà urbana in grado di ridare centralità a tutta l’area a sud di Cosenza. I problemi connessi alla viabilità, ai trasporti, alla sanità e all’area industriale di Piano Lago sono solo alcune delle cause che hanno costretto il Savuto a vivere l’attuale fase di isolamento”. “La crisi, in realtà, è anche figlia dell’incapacità di superare le logiche del campanile e del municipalismo. Il Savuto – ha concluso Falbo – deve dimostrare di avere una coscienza comune, una propria vocazione territoriale uniforme, non solo però in senso ‘reazionario’ com’è avvenuto di recente dopo le cervellotiche decisioni del Governo regionale in materia di sanità, ma soprattutto in un’ottica propositiva fatta di contenuti, idee e progetti”.

G.S.

 

Nella foto: Ferdinando Falbo (An).

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com