Santa Barbara: il sindaco scrive alla Direzione generale

Promossa una nuova iniziativa con Nicola Adamo

 

ALLA BASE della missiva di Giuseppe Gallo il contenuto del Piano riorganizzativo e attuativo di lavoro del servizio infermieristico e tecnico aziendale notificato alle Organizzazioni sindacali di categoria, rispetto al quale la Cisl ha già espresso un giudizio negativo, in particolare per quanto concerne il riferimento ai presidi Mariano Santo e S. Barbara. Nella lettera indirizzata a Cesare Pelaia il sindaco di Rogliano ha espresso stupore: “proprio ora che il S. Barbara è al massimo della produttività, anche presso il reparto di Chirurgia – ha scritto – si propone di fatto di togliere le urgenze prevedendo servizi di navetta per l’Annunziata nelle ore notturne e nei festivi”. Gallo ha confidato quindi in una modifica dello strumento di programmazione con la previsione di un “potenziamento soprattutto delle attività d’urgenza”. A quella del primo cittadino è seguita una nota della Direzione generale dell’Azienda ospedaliera, con la quale lo stesso Pelaia ha risposto che non c’è volontà da parte della Direzione strategica a “depotenziare l’attività medica e chirurgica svolta nell’ospedale S. Barbara”. Anzi, il manager ha comunicato che per quanto riguarda il nosocomio del Savuto l’Amministrazione dell’Ao di Cosenza ha provveduto “a conferire ed a prorogare” l’incarico di direttore facente funzioni dell’Unità operativa di Chirurgia generale al dottor Arturo Roncone, che “ulteriore personale di supporto” è stato assegnato al Pronto soccorso e alla unità operativa di Medicina generale, che “viene regolarmente garantita tutta l’attività in emergenza-urgenza notturna e festiva, attraverso la presenza di dirigenti medici anestesisti della unità operativa di Anestesia e Rianimazione dell’Annunziata, pur comportando, tale disposizione, consistenti costi aggiuntivi a carico dell’Ente”. Pelaia ha ritenuto pertanto “ingiustificato l’allarmismo creatosi intorno ad una proposta di piano – ha detto – che mira esclusivamente alla razionalizzazione delle risorse di cui dispone l’Azienda, dettata sia dalla necessità di gestire con maggiore oculatezza tutte le risorse, in considerazione della situazione economico-finanziaria in cui versa l’Azienda, sia dagli obblighi derivanti da disposizioni regionali in merito”. Nel finale il direttore generale ha parlato di riorganizzazione del lavoro con il coinvolgimento delle Organizzazioni sindacali “capace di ottimizzare le risorse per continuare ad assicurare tutte le attività di competenza in tutte le strutture che compongono l’Azienda ospedaliera” per garantire ai cittadini prestazioni efficaci tenendo presente però la “compatibilità delle risorse ed i mezzi a disposizione”. Sulla questione del presidio di Rogliano oggi pomeriggio (ore 17) è previsto un incontro dal titolo ‘Potenziare e rilanciare l’ospedale S. Barbara’ al quale, oltre a quella del sindaco Gallo, è prevista la partecipazione di Nicola Adamo, Eugenio Concioni e Franco Boncompagni.

 

G.S.

 

 

Nella foto: Gallo, Pelaia e Doris Lo Moro.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com