Altomare: “è giunta l’ora di rimboccarsi le maniche”

Il v. sindaco: “serve progetto per futuro della zona”

 

“E’ giunta l’ora di mettere da parte le liturgie e rimboccarsi le maniche per pensare a cose ‘nuove’ e rilanciare lo sviluppo del Savuto”.  E’ quanto ha affermato il vice sindaco di Rogliano, Giovanni Altomare, che ha giudicato la fase propedeutica che ha portato alla nascita del PD “la dimostrazione contraria del deleterio convincimento che la gente odia la politica”. Altomare si è soffermato sulle molte negatività giornaliere: dal disagio legato alla mancanza ed alla precarietà del lavoro al problema della criminalità, alla corruzione che interessa certa politica. “La gente è stanca – ha detto. Ma tutto questo non può significare che si rinuncia a vivere ed a partecipare”. L’auspicio dell’esponente roglianese del Partito Democratico è quello, dunque, di elevare i toni del dibattito e di passare dalla “protesta alla proposta”. Il riferimento è alle vertenze aperte, in primo luogo a quella del Santa Barbara, ma anche alle prospettive che attengono alla infrastrutture e al “disegno” di Area urbana cosentina. “Bisogna concentrarsi su una richiesta, su un progetto, che possano davvero cambiare la storia della nostra valle. La Regione parla della costruzione di un nuovo ospedale che sia all’avanguardia nella provincia di Cosenza. Perché – ha spiegato Altomare – non offrire con forza un sito a sud di Cosenza?”. “Una cosa del genere – ha proseguito l’ex dirigente della Margherita – cambierebbe davvero la nostra storia, così come l’Università della Calabria ha cambiato le sorti di Rende”. Altomare ha parlato, quindi, della necessità di “costruire una nuova alleanza con Cosenza” ed ha chiesto al sindaco Giuseppe Gallo di convocare una Conferenza dei Sindaci del Savuto durante la quale possano essere presentate idee e proposte. “Stanno per arrivare una valanga di miliardi con i fondi europei. Se non siamo capaci di formulare una proposta unitaria e convincente perderemo anche questo treno ed i cittadini non ci perdoneranno. Le nostre piccole vanità e gli egoismi – ha concluso il vice sindaco – debbono essere accantonati per puntare a obiettivi più lungimiranti”.

 

G.S.

 

Nella foto: Giovanni Altomare.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com