L’opposizione chiede la convocazione di un Consiglio

Santo Stefano: per solidarietà al pm De Magistris

 

 

LA MINORANZA consiliare rappresentata dal gruppo ‘Insieme per Santo Stefano’ ha chiesto, ufficialmente, la convocazione dell’Assemblea consiliare per esprimere solidarietà al Pm catanzarese “impegnato a condurre delicate indagini sui poteri forti ”. La richiesta è stata inoltrata al sindaco Antonio Orrico con allegato ordine del giorno a firma di Salvatore Consolo, Francesco e Giovanni Garofalo, all’interno del quale i tre consiglieri esprimono contrarietà al trasferimento del magistrato e reclamano “giustizia di fronte alla diffusione di episodi che mortificano quelle istituzioni democratiche impegnate a contrapporre alla cultura del malaffare e della malapolitica, la cultura della legalità e del buon governo”. L’opposizione manifesta sostegno a De Magistris e vicinanza “a tutti quei magistrati che si stanno distinguendo per ridare ai giovani calabresi la speranza di poter vivere e investire nella propria terra, sgombra dalla tirannia della ‘ndrangheta e di quanti con essa colludono per fini personali e politici”. Una discussione sul Caso De Magistris era stata già sollecitata nel corso dell’ultima Assise dallo stesso gruppo di minoranza coordinato da Francesco Garofalo. Alla richiesta, però, non era stato dato corso in quanto l’argomento non figurava all’ordine del giorno. Una circostanza che aveva prodotto polemiche all’interno del Consesso, con il gruppo di Garofalo che aveva parlato di “formalismo amministrativo”. “La solidarietà a De Magistris – spiega l’opposizione – è un atto di grande civiltà che interpreta i sentimenti della comunità santostefanese stanca di assistere ad angherie e soprusi che mortificano il popolo calabrese”.

 

G.S.

 

 

Nella foto: il capogruppo di minoranza, Francesco Garofalo.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com