E’ prioritario mettere assieme le risorse del territorio

Partenariato e Fondi Por in un convegno della CMS

 

 

"COSTRUIRE un partnariato per lo sviluppo dell’area del Savuto" questo il titolo del convegno di ieri (nei giorni scorsi, ndr) nella sede dell’ente montano. Introduce il presidente dell’ente Anna Aurora Colosimo che informa sulla prima fase del progetto "già finanziata dall’ente Provincia"; "un progetto di tipo endogeno" afferma il presidente – "che mette insieme le risorse del territorio; una idea che è presente anche nella programmazione europea per quanto riguarda le zone rurali; atteso che ruralità non significa arretratezza ma un tipo di sviluppo moderno che passa per questa occasione irripetibile". "Turismo, ambiente e aree rurali non sono tre cose diverse", chiarisce ancora la Colosimo, "ma sono tre elementi che, integrati fra loro, costituiranno un discorso qualificante per l’intera area. E’ arrivato il momento di crederci", conclude, "e di dover essere i protagonisti della realizzazione delle nostre idee cercando la sostenibilità di questo che è preludio che ci porterà alla creazione del G.A.L. (Gruppo Azione Locale)" Di seguito l’assessore provinciale al mercato del lavoro Donatella Laudadio, punta sull’intento di "stimolare, attraveso azioni positive, i vari territori alla creazione di idee produttive che rispecchino le loro vocazioni naturali e territoriali" Poi l’assesore sposta l’asse del suo intervento "sull’esigenza planetaria" dell’aumento di produzione agro-alimentare e sull’importanza del "prodotto di nicchia" che – "creando opportune filiere, ci rende competitivi nel settore che potrebbe essere collegato ad un tipo particollare di turismo" afferma ancora l’assessore Laudadio" che, a sua volta, costituirebbe una possibilità di internazionalizzazione di alcune nostre tipicità. Per tutto questo bisogna investire nella formazione" – conclude – "e nella crezione di servizi di alta qualità per le aree rurali". L’importanza delle dinamiche di sviluppo è stata tracciata dal presidente dell’associazione "Labores" – Giacomina Durante che punta sull’importanza di "fare rete"; "la creazione del partnariato in questo momento", afferma, "è un punto di artenza importante che darà la vision delle disponibilità territoriali". Il ruolo determinante che dovrebbe avere la scuola, è stato sottolineato dal prof. Giulio Guarascio preside dell’Istituto Comprensivo di Rogliano, che ha chiesto alle istituzioni di guardare con occhio benevolo al mondo della scuola perche "la scuola rapresenta la formazione dei futuri cittadini". Di seguito il Dirigente del settore di Programmazione ed Internazionalizzazione dell’ente Provincia, apre il suo intervento sul "carattere di ruralità spinta dell’area del Savuto che però è anche uno snodo di collegamento e di relazioni; quindi una zona ricca di potenzialità il cui futuro si gioca su diversi fronti". "Vinceremo questa partita", conclude l’ing. Soda"se consentiremo ai territori di sprigionare tutte le loro potenzialità e le energie creative; ci rivedremo a breve per aprire questo laboratorio".

 

Giovanni Iacino

 

Nella foto: Colosimo, Laudadio e Guarascio.

 

 

Fonte della Notizia: CALABRIA Ora.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com