Il trenino fa ritardo e gli studenti bloccano i binari

E’ successo ieri mattina alla stazione di Carpanzano

 

UN GRUPPO di studenti ha bloccato i binari delle Ferrovie della Calabria in segno di disapprovazione contro “i ritardi” di alcune corse da Soveria Mannelli per Cosenza. Il fatto è accaduto ieri mattina a Carpanzano. Approfittando dell’attesa dovuta alla coincidenza con un altro treno, gli studenti sono scesi dal convoglio ed hanno inscenato la protesta. Il treno è ripartito dopo alcuni minuti di stop ma la discussione è proseguita a Cosenza, presso gli uffici di Vaglio Lise, dove il gruppo di giovani pendolari si è recato per esprimere le ragioni del malcontento ai dirigenti della sede cosentina delle FdC, stigmatizzando nel caso specifico “il ritardo della corsa mattutina del treno riscontrabile sin dai primi giorni di scuola”. Sono circa quaranta gli studenti residenti nelle comunità di Bianchi, Colosimi, Scigliano e Carpanzano che ogni giorno si recano con il treno a Rogliano in quanto iscritti all’Istituto Unico d’Istruzione Superiore ‘Antonio Guarasci’. La situazione della tratta ferroviaria Cosenza-Catanzaro è oggetto di discussione sia sui giornali che nelle varie trasmissioni televisive di approfondimento. Ad oggi, molti utenti (che sono anche insegnanti, professionisti e semplici cittadini), lamentano “stazioni chiuse e un arretramento del servizio nonostante gli investimenti sulla tecnologia”. “Semplicemente  – hanno detto –  abbiamo bisogno di un sistema di trasporto moderno, efficiente e possibilmente puntuale negli orari”. Il dibattito che attiene ai programmi che riguardano il settore del trasporto pubblico locale da tempo, ricordiamo, sta interessando (non senza polemiche) anche il comprensorio della valle del Savuto. Territorio, quest’ultimo, che sente il bisogno di non sentirsi abbandonato e di ottenere garanzie circa la modernizzazione delle infrastrutture e la rete dei servizi. E’ auspicabile, a tal proposito, che il mondo della politica provveda alla risoluzione di problematiche che da queste parti, ormai, sono fin troppo evidenti. Del resto è da tempo che il settore dei Trasporti fa discutere gli amministratori locali. Il Savuto, terra di conquista per molti politici, non riesce a penetrare l’Area urbana e a sfruttarne i benefici.

 

Gaspare Stumpo

 

Fonte della Notizia

 

 

Nella foto: una stazione delle FdC.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com