‘Giovani Socialisti in Tour’ è approdata anche a Belsito

Apprezzamenti all’iniziativa dal presidente Loiero

“I SOCIALISTI devono accendere i loro sensori sulla società calabrese per percepirne bisogni e necessità”. Lo ha dichiarato Salvatore Magarò intervenendo questa sera alla sesta tappa della manifestazione itinerante “Giovani socialisti in tour” a Belsito (Cs). Il consigliere regionale socialista ha anche letto il messaggio di apprezzamento ricevuto dal presidente della Giunta Agazio Loiero che ha espresso il proprio plauso per “l’iniziativa che i giovani socialisti hanno voluto organizzare in Calabria – ha scritto Loiero – per rilanciare temi quali l’uguaglianza, la lotta al razzismo, l’emarginazione, l’impegno per la libertà e la giustizia, ma anche e soprattutto la difesa al lavoro in tutte le sue forme. Con l’augurio che il tour nelle diverse tappe possa ricevere consensi unanimi, in particolare presso le nuove generazioni – ha concluso Loiero – invio agli organizzatori ed ai partecipanti tutti, i miei più cordiali saluti”. Ieri (nei giorni scorsi, nda) Magarò a Belsito ha focalizzato l’attenzione sui programmi e sugli obiettivi del costituendo Partito Socialista. “Il nuovo partito – ha dichiarato – deve muoversi con una grande capacità di comprensione, di collegamento, di sensibilità rispetto alla società calabrese che è più avanti dei partiti e che, nel corso di questi ultimi anni, si è irrobustita per proprio merito, è diventata più forte, più libera, più ricca e più autorevole. Dobbiamo raggiungere quella parte di società calabrese che chiede un cambiamento progressista, quegli uomini e quelle donne che chiedono non favori ma eguaglianza, dobbiamo rinunciare ai vizi ed esaltare le nostre virtù. E per farlo dobbiamo essere trasgressori, ma trasgressori in nome di valori alti, sapendo che oggi trasgredire non è amministrare nel proprio interesse, e’ amministrare onestamente e nell’interesse collettivo. Trasgredire è assumere coloro che hanno diritto ad essere assunti, non gli adepti del proprio partito o della propria corrente. Trasgredire non è imporsi con l’arroganza, ma è imporsi con la ragione. Trasgredire è superare le strutture partitiche che si propongono in modo statico e quindi non attirano la fantasia e la creatività dei giovani. Trasgredire è tenere presente il diritto dei cittadini di dire la loro, di scegliere loro le proprie rappresentanze. Trasgredire è guardare in faccia il malessere, puntare ad un ricambio dei ceti politici, delle idee, degli uomini, delle classi dirigenti, delle generazioni. Lo scopo del tour è appunto questo: adoperarsi per costruire un partito che sappia essere davvero all’altezza di queste trasgressioni per renderlo più forte delle sue convinzioni e del consenso che con esse potrà suscitare”.

 

 

L’Apprezzamento di Loiero

 

IL PRESIDENTE della Giunta Regionale Agazio Loiero ha inviato un messaggio di apprezzamento a Salvatore Magarò per l’iniziativa “Giovani in tour” che il consigliere regionale socialista ha promosso sul territorio della provincia di Cosenza. “Plaudo l’iniziativa che i giovani socialisti hanno voluto organizzare in Calabria – ha scritto Loiero – per rilanciare temi quali l’uguaglianza, la lotta al razzismo, l’emarginazione, l’impegno per la libertà e la giustizia, ma anche e soprattutto la difesa al lavoro in tutte le sue forme. Con l’augurio che il tour nelle diverse tappe possa ricevere consensi unanimi, in particolare presso le nuove generazioni – ha concluso Loiero – invio agli organizzatori ed ai partecipanti tutti, i miei più cordiali saluti”. Salvatore Magarò, anche a nome dei ragazzi coinvolti nel “Giovani in tour”, ha ringraziato il presidente Loiero per la sensibilità manifestata. “I nostri giovani – ha aggiunto l’esponente socialista – ambiscono a costruire una scuola delle conoscenze, a sostenere la ricerca scientifica, ambiscono a tutelare i più deboli, a difendere il patrimonio ambientale dai fenomeni che li minacciano. I nostri giovani vogliono puntare sulla qualità, chiedono nuovi diritti e maggiori opportunità, vogliono combattere il clientelismo e l’assistenzialismo, vogliono che le capacità ed i titoli contino più dell’appartenenza politica, chiedono ai nostri amministratori comportamenti esemplari e condotte cristalline, ispirate ai principi di moralità e di trasparenza. Le ragazze ed i ragazzi aderenti all’iniziativa – ha concluso Magarò rivolgendosi al presidente della giunta regionale – hanno espresso il desiderio di incontrarla per renderla partecipe della esperienza che hanno maturato e rappresentarle idee, proposte e progetti per il cambiamento ed il riscatto della nostra terra”.

 

Nelle foto: l’inziativa socialista si Belsito.

 

 

Fonte della Notizia: Segreteria on. Salvatore Magarò

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com