An/Forza Italia: “quale sarà  il futuro dell’Ospedale?”.

Giuseppe Gallo: “primo risultato è stato raggiunto”

 

DOPO QUELLO del gruppo consiliare provinciale di Forza Italia, un nuovo intervento, a proposito della discussione sul nosocomio cittadino, è giunto dallo schieramento di centrodestra. Questa volta dai rappresentanti del raggruppamento roglianese AN/Forza Italia, che a proposito del nuovo Piano Sanitario Regionale, hanno affermato che il documento licenziato dalla Giunta Loiero “non chiarisce se il S. Barbara continuerà a restare una struttura interna all’Azienda Ospedaliera di Cosenza o se passerà all’Azienda Sanitaria Provinciale, né che fine farà (il presidio, nda) una volta realizzato il nuovo ospedale di Cosenza”. Inoltre, per il gruppo consiliare AN/Forza Italia, a fugare tale dubbio non è servito nemmeno l’incontro che si è tenuto domenica scorsa a Rogliano con, tra gli altri, il vice presidente Nicola Adamo e l’assessore regionale alla Salute, Doris Lo Moro “che – si legge nella nota – nelle intenzioni degli organizzatori sarebbe dovuto servire a calmare gli animi dei roglianesi, nonché ad indorare loro la pillola dell’ennesima presa in giro”. Secondo i rappresentanti comunali dei due partiti infatti “sia Adamo che la Lo Moro non hanno speso una parola chiara sul ruolo che dovrà svolgere il S. Barbara alla luce del PSR. Per fortuna se n’è accorto il consigliere regionale Antonio Acri, che li ha invitati pubblicamente a parlare chiaro”. Sempre per quanto riguarda il S. Barbara e a proposito dell’ipotesi di gestione pubblico-privata enunciata dallo stesso Adamo, il gruppo politico AN/Forza Italia ha sottolineato inoltre che “nessuno degli intervenuti” ha definito “con quale copertura finanziaria sarà realizzato il progetto”. “In realtà – hanno concluso dal centrodestra – siamo di fronte a una beffa tremenda che, nonostante le operazioni mediatiche messe in campo, si paleserà nella sua vera portata già a partire dalle prossime settimane”. Intanto, al contenuto del documento diffuso dal gruppo consiliare provinciale di Forza Italia, ieri è giunta la replica attraverso la quale il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, ha riferito di non condividere la posizione dei colleghi (il primo cittadino è anche consigliere provinciale) “perché è come se gli dispiacesse che il S. Barbara possa passare dalle ‘stelle’ alle ‘stalle’”. “E’ opportuno ricordare – ha aggiunto Gallo – che, se un primo risultato è stato raggiunto, è stato grazie alla caparbietà ed alle istanze avanzate dalle popolazioni del Savuto tenute in considerazione dal Governo regionale”. “Non so se tecnicamente è possibile la Cardiochirurgia a Rogliano, però è una proposta che bisogna sostenere. Per cui – ha proseguito il sindaco – i rappresentanti di Forza Italia e del centrodestra devono dirci se condividono la proposta della Cardiochirurgia a Rogliano e se la sosterranno in Consiglio regionale”. “Altre considerazioni non ci interessano, anche perché – ha concluso Gallo – di buffonate sul S. Barbara in passato ne abbiamo viste e sentite tante”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Rogliano, il Gruppo consiliare An/Forza Italia.

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com