Al via il 1° campionato intercomunale della legalità 

Temi di base: salute, legalità e sicurezza stradale

 

“Salute, legalità e sicurezza stradale” sono le tematiche di base previste nel “1° campionato intercomunale della legalità” organizzato dalla cooperativa “il Girasole” di Soveria Mannelli”. L’iniziativa, ha trovato nell’Istituto di istruzione superiore “L. Costanzo” di Decollatura, dirigente scolastico Giovanni Martello, la più ampia disponibilità e collaborazione per la buona riuscita. E’ opinione comune che una scuola che promuove salute e legalità, oggi, lavora per realizzare quell’insieme di processi, azioni e interventi finalizzati a sostenere e migliorare le condizioni di vita e salute di tutti i suoi componenti. Il progetto, elaborato dagli operatori della Società cooperativa sociale “Il Girasole” è stato finanziato dall’ufficio del Consiglio Regionale della Calabria, nel quale sono coinvolte le classi quinte dell’Ipaa e Iti di Soveria Mannelli e del Liceo Scientifico di Decollatura. Partecipano anche le classi terze medie e le quinte classi dell’Istituto comprensivo di Carlopoli,  Soveria Mannelli e San Pietro Apostolo. I vincitori saranno ospiti presso la cooperativa sociale “Vallo del Marro” in provincia di Reggio Calabria,  sorta sulle terre confiscate alla mafia della Regione. Il primo degli incontri orientativi in programma si è svolto, l’altro ieri nei locali dell’istituto “L. Costanzo”. Presenti gli alunni delle quinte classi (5) dei  tre istituti aggregati i cui lavori sono stati introdotti dal professor Angelo Serafino Lio, vicario del dirigente scolastico. “Il progetto proposto, ha sottolineato il prof Lio, è di  ampio raggio e crea spazi per dibattere tematiche di interesse comune per il quale, il nostro istituto ha già nominati i referenti per seguire e partecipare alle iniziative che vengono dall’esterno, nonché organizzare specifici appuntamenti per tutti i discenti con personalità di rilievo di alcuni settori della nostra società. Teresa Borghetti, nell’illustrare il progetto ha anche accennato ad alcune attività svolte nei 12 anni di attività dalla cooperativa  "Il Girasole" del reventino, la cui sede porta il nome del compianto e stimato imprenditore Rosario Rebettino. Il progetto, che prevede in orario antimeridiano incontri con esperti, per l’educazione alla salute si avvale della competenza della dottoressa Mimma Caloiero, pediatra presso il nosocomio di Soveria Mannelli; per la legalità il  giudice Giuseppe Vitale,  il capitano Enrico Pigozzo e l’avvocato Raffaele Anastasio e per la  sicurezza stradale il maresciallo Giuseppe Gareri. La tematica sull’educazione alla salute, che rappresenta il processo educativo attraverso il quale gli individui acquisiscono consapevolmente decisioni utili al mantenimento ed al miglioramento della propria salute, è stata affrontata come previsto dalla dottoressa Mimma Caloiero. Partendo dal concetto di definizione della salute,  la lezione ha toccato gli aspetti della difesa, l’igiene personale e l’importanza dello sport nella vita dell’individuo. L’attenta ed interessata giovane platea ha accolto positivamente gli suggerimenti sul fumo, droghe, alcol e aids, nemici della salute dell’uomo. Infine le problematiche sull’alimentazione e la struttura del servizio sanitario regionale  hanno chiuso la prima giornata. Un percorso, quello appena iniziato, che si presenta interessante  ed utile per la crescita culturale, sociale e sanitaria   di una componente molto spesso coinvolta in situazioni poco edificanti. Pertanto, oltre che della famiglia  è compito anche della scuola di guidare gli studenti  verso l’assunzione di un comportamento corretto e responsabile e nel contempo favorire l’acquisizione di strumenti di orientamento per il proprio futuro.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: un momento della iniziativa.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com