Si disgrega costone di roccia sulla strada per Maione

Grimaldi: dopo i primi interventi già riaperta una carreggiata

 

E’ STATA RIAPERTA ieri una delle due carreggiate del tratto di strada provinciale Grimaldi-Maione interessato da una frana di considerevoli dimensioni lo scorso 9 gennaio (…).

 

 

CON IL PROPAGARSI della luce del giorno, la frana abbattutasi mercoledì sera in località Merisacchio ha rivelato ai tanti astanti le sue reali proporzioni. Nonostante il tempestivo intervento di protezione civile, vigili del fuoco e carabinieri, si è dovuta attendere la mattina di giovedì per procedere ad un attento sopralluogo. La perizia è stata eseguita, congiuntamente, dall’ufficio tecnico comunale, dall’ente provinciale e dalla protezione civile che hanno infine deciso di rinviare a domani lo sgombero della carreggiata dai detriti. A Grimaldi è giunto anche l’assessore provinciale alla viabilità e infrastrutture Arturo Riccetti, che si è intrattenuto a lungo in colloquio privato con il sindaco Pino Albo. Riccetti ha assicurato, a nome della Provincia di Cosenza, tempestività nel ripristino della viabilità su quel tratto di strada e interventi mirati atti a fornire una barriera da altri, eventuali cedimenti futuri. Dal canto suo, il primo cittadino ha illustrato i fattori critici legati al tratto viario: unica alternativa all’autostrada per chi, da Altilia, intende raggiungere Piano Lago e il cuore della valle del Savuto; la presenza, in prossimità della frana, di uno stabilimento industriale dedito all’imbottigliamento di acqua oligominerale, che vede pregiudicata la sua produttività dalla difficoltà dei collegamenti stradali; infine, la residenza, in località Merisacchio, di un portatore di handicap per il quale la frana amplifica le difficoltà di spostamento. Albo ha altresì chiesto l’ausilio dell’autorità di bacino di Catanzaro, per un’analisi ancora più approfondita dell’evento franoso. Il terreno interessato dallo smottamento, infatti, era già stato teatro di roghi nel recente passato che potrebbero averne compromesso la stabilità.

 

Assunta Cristello

 

 

Fonte della Notizia

 

 

SI E’ RISCHIATO tanto nella tarda serata di mercoledì a Grimaldi; alcuni massi, distaccatisi da un costone roccioso sovrastante la strada, in periferia della cittadina del Savuto, hanno invaso la carreggiata fino ad ostruirla; fortunatamente non si sono registrati danni a persone. Allertati da alcuni cittadini, sul posto sono immediatamente intervenuti gli operatori del distaccamento di Grimaldi del Centro Operativo Viabilità dell’Ente provincia, oltre che i ragazzi volontari della protezione civile, che hanno transennato la strada a monte della frana, nei pressi del centro abitato, presidiandola fino a tarda notte. Alle sette di mattina di ieri gli operatori del centro viabilità della Provincia di Cosenza erano sul posto, uno di loro ci dice che il pericolo è costituito non solo e non tanto dai massi caduti, quanto dalla possibilità di ulteriori disgregazioni  della roccia a monte della carreggiata che potrebbe provocare nuovi crolli.  Nella mattinata di ieri, dopo un sopralluogo dei responsabili dell’ufficio tecnico dell’ente Provincia, del responsabile dell’ufficio tecnico del comune di Grimaldi, dell’assessore provinciale Arturo Riccetti – che ha interessato subito il presidente della Provincia Mario Oliverio che ha dato la propria disponibilità – e del sindaco Pino Albo, sembra che la situazione non si possa ancora sbloccare, il che potrebbe dipendere dal timore di caduta di altri massi. Il sindaco Pino Albo ha interessato  l’ufficio dell’Autorità di Bacino di Catanzaro, con una richiesta di intervento; oltre che la provincia di Cosenza; la maggiore possibilità nell’immediato, lascia intendere Albo, sarebbe un intervento di "somma urgenza" da parte di qualcuno degli enti sollecitati. La cosa importante che fa notare Pino Albo è che "questo tratto di strada è stato utilizzato più volte come bretella di collegamento, in caso di interruzione del  tratto autostradale Piano Lago-Savuto; quindi immaginiamo se si dovesse interrompersi l’autostrada  in questi giorni, la situazione diventerebbe ancora più drammatica". Nel pomeriggio di ieri (giovedi ndr), la situazione rimaneva invariata, si attendono ulteriori sviluppi che potrebbero giungere di ora in ora.

                                                                                                            

Giovanni Iacino

 

 

Fonte della Notizia: CALABRIA Ora.

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com