Trasporti: incontro operativo alla Comunità  montana

In scaletta: stato dei servizi, disagi di oggi e progetti per il futuro

 

LO STATO DEI SERVIZI, gli interventi di manutenzione straordinaria alla galleria di Pietrafitta, i disagi ma soprattutto i programmi aziendali per il futuro della tratta Cosenza-Soveria Mannelli, sono stati alla base della riunione che nelle scorse ore ha visto presenti amministratori locali, dirigenti e dipendenti delle Ferrovie della Calabria, esponenti del mondo politico-sindacale e cittadini fra i quali il rappresentante del Comitato utenti, Damiano Mirabelli. L’iniziativa, il cui dibattito è stato introdotto e coordinato dal presidente della Comunità montana, Anna Aurora Colosimo, è servita a riproporre la questione del trasporto “da e per la montagna” – che rappresenta un fatto importante e spesso fondamentale per la mobilità dei residenti nelle comunità più interne della provincia. Aree, quest’ultime, che presentano ritardi nello sviluppo della rete dei collegamenti e pertanto alle prese con situazioni di isolamento (a volte anche serio) che incidono sulla qualità della vita delle popolazioni. “Un “grido di dolore” ri-lanciato dai sindaci della zona, mai come in questo momento consapevoli del grave stato di bisogno avvertito da anziani, studenti e in alcuni casi anche da uomini e donne impegnati nel mondo del lavoro. Da qualche settimana, ricordiamo, i lavori per la messa in sicurezza della galleria di Pietrafitta stanno rendendo problematico il “traffico su rotaia” sulla tratta Cosenza – Soveria Mannelli, con difficoltà che interessano più da vicino gli abitanti di Marzi, Carpanzano, Scigliano, Colosimi, Bianchi e quelli che fanno riferimento al territorio del Reventino, nel catanzarese. Un contesto che le FdC invitano a considerare con ottimismo per il servizio in chiave futura e non con allarme legato all’inevitabile disagio di oggi. “Le Ferrovie della Calabria – ha detto Giuseppe Lo Feudo – hanno un ruolo e devono avere una prospettiva nell’ambito dei trasporti calabresi”. Il direttore generale delle FdC, oltre agli aspetti legati al progetto di ristrutturazione “radicale” della Galleria di Pietrafitta, ha confermato l’avvio dei lavori sulla tratta Carpanzano-Pedace e il programma di rinnovo (totale) del parco rotabili, peraltro già annunciato dal presidente Mario Scali. Dal canto loro, amministratori e cittadini hanno chiesto ai vertici delle Ferrovie della Calabria il ripristino di alcune corse, informazione e soprattutto maggiore cura del patrimonio, in particolare di aree e oggetti legati alle stazioni, in particolare delle sale d’attesa. All’incontro di Piano Lago, durante il quale è emersa una breve discussione sul concetto di metropolitana leggera e sul rapporto fra Area urbana e Savuto, hanno partecipato i sindaci di Belsito, Bianchi, Carpanzano, Cellara, Colosimi, Parenti, Piane Crati, Rogliano, S. Stefano di Rogliano e Scigliano.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Aiello, Torchia, Colosimo, Lo Feudo e Marazzita. Sotto, gli interventi.

 

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

Anna Aurora Colosimo e Giuseppe Lo Feudo

 

 

 

 

Giuseppe Vigliaturo (sindaco di Carpanzano)

 

 

 

Damiano Mirabelli (comitato utenti)

 

 

 

Giulio Guarascio (dirigente scolastico Istituto Unico Superiore ‘A. Guarasci’)

 

 

 

Aurelio Benigno (ex sindacalista)

 

 

 

Luigi Pascuzzo (Pdci)

 

 

 

Giuseppe Gallo (sindaco di Rogliano)

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com