Un incontro-dibattito su ‘Il Savuto verso il 2 febbraio’

Rogliano: una iniziativa promossa da ‘Liberi Tutti’

 

 

 

“Capaci di scendere in piazza per rivendicare verità e giustizia”. Il Coordinamento ‘Liberi Tutti’ – movimento che sostiene gli imputati al processo ‘rete del sud ‘ribelle’ relativo ai cosiddetti ‘fatti di Genova’ – ha organizzato un incontro-dibattito dal titolo ‘Il Savuto verso il 2 febbraio’. Quella di oggi è infatti la data della manifestazione nazionale promossa a Cosenza in solidarietà dei tredici attivisti no global accusati, ricordiamo, di ‘cospirazione politica e associazione sovversiva’. L’appuntamento è rientrato nel programma di iniziative stilato in vista dell’evento che in queste ore sta facendo registrare la presenza di diverse migliaia di persone per le strade del capoluogo bruzio. All’incontro roglianese, durante il quale sono state illustrate le tappe della vicenda e ribadite le ragioni della contestazione, hanno partecipato Francesca D’Agostino (Liberi Tutti), Antonino Campennì (imputato del processo) e Delio Di Blasi (Cgil). Presenti, tra gli altri, diversi esponenti della sinistra comprensoriale, sindacalisti e rappresentanti dei lavoratori precari e cassintegrati della vallata. A margine della riunione il dibattito si è spostato sui disagi delle comunità locali, su “l’abbandono delle aree interne” e, soprattutto, su “la mancanza di in grado – è stato detto – di dare una scossa al territorio”.

 

G.S.

 

 

Nella foto: Campennì, D’Agostino e Di Blasi.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com