Doppio lavoro per il personale dei Vigili del Fuoco

Fiamme in una abitazione di Rogliano e in campagna

 

DOPPIO lavoro per il personale dei Vigili del Fuoco, che nel tardo pomeriggio di ieri (12 febbraio 2008, ndr) è dovuto intervenire per far fronte a due incendi sviluppatisi in situazioni diverse ma comunque pericolose. Il primo è divampato all’interno di una abitazione situata nella immediata periferia della cittadina, in località ‘Innangiola’ – di natura domestica, causato forse da un sistema di riscaldamento. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Cosenza, che hanno lavorato a lungo per domare le fiamme e mettere in sicurezza la struttura abitativa. Giusto il tempo di sistemare attrezzatura ed automezzo per ripartire, che il gruppo d’intervento è stato interessato da una nuova chiamata, questa volta per un allarme nelle campagne di Marzi, lungo la ex SS. 19 verso Carpanzano. Un incendio, divampato per cause ancora da accertare, si è propagato infatti monte del torrente ‘Lara’ – a poche centinaia di metri dal centro abitato, in una zona compresa fra il tracciato della costruenda superstrada a scorrimento veloce ‘Piano Lago – Medio Savuto’ e il by pass stradale realizzato sulla vecchia 19. Un luogo non nuovo a situazioni di questo genere. Non è la prima volta, quest’anno, che nel territorio della valle del Savuto si sviluppano incendi ‘fuori stagione’. E’ capitato nei giorni scorsi a Grimaldi nei pressi del luogo detto ‘Santarelli’ – situato a cinquecento metri dal paese, dove è andato bruciato circa mezzo ettaro di sterpaglia, e nei dintorni dell’area industriale di Piano Lago, nel comune di Mangone, dove le fiamme hanno interessato una boscaglia posta a ridosso di una strada interna. Anche in questo caso sono intervenuti i Vigili del Fuoco di Cosenza. Nell’anno 2007, ricordiamo, nel solo territorio dei comuni contermini di Rogliano, Marzi, Parenti e Santo Stefano di Rogliano, sono andati distrutti quasi 250 ettari di superficie boscata. Un disastro che ha causato paura e danni in diverse località rurali, con conseguenti squilibri sia sotto l’aspetto vegetazionale che faunistico. Una serie di dati molto negativi pari, storicamente, a quelli dell’anno 1986.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il personale dei Vigili del Fuoco impegnato a spegnere le fiamme sul versante del torrente Lara.

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com