Udc, Pasquale Taverna nuovo segretario di Bianchi

Primo Congresso di sezione. Presenti i vertici del partito

 

STIMOLARE e richiamare l’impegno politico di chi condivide i valori cristiani e i principi statutari, coinvolgere i giovani, ascoltare le famiglie, essere aperti alle novità, adoperarsi per lo sviluppo del territorio. E’ questo, in sintesi, l’impegno degli organismi dirigenziali dell’Udc di Bianchi, eletti nei giorni scorsi in occasione del primo congresso cittadino. L’Assise ha indicato alla unanimità il nuovo segretario nella persona di Pasquale Taverna, che nella direzione della sezione biancara si avvarrà del contributo di Mario Giacomo Bianco (v. segretario), Filippo Elia, Rita Taverna e Walter Bianco. Alla iniziativa politica sono intervenuti il segretario regionale, Francesco Talarico, quello provinciale, Raffaele Cesario, il vice presidente del Consiglio regionale della Calabria, Roberto Occhiuto, il consigliere regionale Michele Trematerra, amministratori locali e rappresentanti di partiti. I lavori del congresso sono stati conclusi dal vice segretario nazionale dell’Udc, Mario Tassone. “La nostra storia è diversa da tante altre – ha detto quest’ultimo. Noi viviamo a contatto con la gente, operiamo per la gente. Altri formano movimenti e partiti senz’anima e li sciolgono con disinvoltura e superficialità in nome della convenienza”. Chiaro, in questo caso, il riferimento dell’ex ministro all’attualità della politica italiana. “La nostra – ha concluso Tassone – è una sfida che porteremo avanti con coerenza e con i nostri valori cristiani. Noi vogliano recuperare l’Uomo e non essere degli automi. Abbiamo deciso di essere noi stessi, di vivere padroni delle nostre idee”. L’evento congressuale di Bianchi, che ha avuto come tema ‘Insieme per un nuovo futuro’ – ha visto la presenza (nonostante la giornata di freddo) di una folta ed attenta platea. A conclusione del suo intervento, il neo segretario di sezione ha chiesto ai vertici dell’Udc calabrese “un rapporto privilegiato con la comunità biancara”. “Non vorrei ancora – ha detto Taverna – che se Cristo si è fermato ad Eboli, lo sviluppo a sud di Cosenza non si fermasse a Piano Lago, ma si espandesse anche nei paesi montani. Amici, dateci un segnale, una speranza per i nostri giovani e per il nostro territorio”.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto. Sopra: il neo segretario Pasquale Taverna. Sotto, alcuni momenti della iniziativa politica di Bianchi.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com