Alunni del ‘Don Bosco’ alla settimana bianca in Sila

Bianchi-Colosimi: didattica, svago e socializzazione

 

 

NON SOLO didattica, ma anche socializzazione e svago. Questo è quanto tra l’altro prevede il Pof  (Piano Offerta Formativa) dell’Istituto comprensivo “Don Bosco” di Bianchi e Colosimi. Tra le numerose attività previste ad inizio dell’anno scolastico è stata inserita per la prima volta la “Settimana bianca”. Un’occasione e un’opportunità in più per gli allievi e docenti, per apprezzare la montagna, il paesaggio e la neve. Tutto questo è stato possibile sfruttando la legge regionale N. 13/85 che prevede tra l’altro il finanziamento delle iniziative volte a favorire il turismo montano. Ben equipaggiati e fortemente motivati, nei giorni scorsi  circa 30 alunni del “don Bosco” della scuola Primaria e Secondaria dei due Comuni, accompagnati dai dinamici professori: Rino Pascuzzo, Giuseppe Calistro e Giuliana Pugliano hanno raggiunto e soggiornato per 4 giorni in un albergo della nota località sciistica di  Camigliatello Silano. Il numeroso gruppo di alunni, durante il soggiorno ha usufruito dell’assistenza dei maestri della scuola sci “La Baita”: Le lezioni hanno permesso ai giovani allievi di apprendere per la prima volta  le tecniche base dello sci alpino. Lezioni queste, che ha concesso loro di apprezzare l’emozioni  di uno sport per quanto “costoso” ma che procura un gran divertimento. Naturalmente, per i ragazzi  è stata anche occasione per  conoscere il territorio ed apprezzare la sua peculiarità attraverso visite guidate ad alcuni insediamenti artigianali (caseificio, salumificio etc.) e degustare i prodotti tipici. Particolarmente gradita e festosa è stata la visita del dirigente scolastico, Caterina Policicchio che dal mare, Amantea, comune di residenza ha voluto raggiungere i suoi allievi, dai quali sembra non voglia mai distaccarsi, visto il bellissimo rapporto che si è creato. “Oltre a perseguire l’obiettivo di impartire ai bambini ed adolescenti  un’ottima istruzione scolastica – ha affermato la dirigente – la nostra scuola sostiene e favorisce  tali iniziative, rivolte ad accrescere il bagaglio di esperienze degli alunni”. Positivo il giudizio e particolarmente gradito da tutti gli alunni partecipanti al soggiorno silano, i quali auspicano di ripetere l’esperienza anche l’anno prossimo.

 

                                                         Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: il gruppo che ha partecipato alla settimana bianca in Sila.

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com