Grimaldi: la Pro Loco intestata a Silvano Pettinato

di Giovanni IACINO *

 

ACCADE che in un freddo pomeriggio di marzo, un paese intero si riunisce per ricordare un amico. "Era un uomo che voleva far felici gli altri" – afferma il sindaco Pino Albo nel corso della manifestazione per l’inaugurazione della nuova sede della proloco di Grimaldi intitolata alla memoria di Silvano Pettinato, già  sindaco di Grimaldi e  presidente   della locale associazione turistica, deceduto circa un anno fa. Un folto pubblico che ascoltava, attento ed in religioso silenzio, le parole di apprezzamento e stima  che hanno costutuito l’incipit di tutti gli interventi; presenti fra il pubblico i presidenti di proloco di numerosi centri del Savuto ed anche di fuori provincia; oltre che vari rapresentanti istituzionali; tutti a rivolgere un ulteriore saluto all’amico Silvano che, da sindaco, da presidente della Proloco e da funzionario dell’INAIL, ha tenuto la porta sempre aperta  a tutti coloro si sono rivolti a lui.  Un panno che cadeva da una insegna e il taglio del nastro inaugurale avevano aperto la manifestazione. "Sono convinto che da lassù il caro Silvano è felice di vedere che stiamo realizzando il suo sogno" – esordisce Michele Pagnotta, attuale presidente della proloco; di seguito Mimmo Bloise presidente dell’Unione Proloco Calabresi (Unpli)  pone l’accento sul ruolo nuovo delle proloco e punta sulla "promozione sociale come canale vincente per promiovere varie forme di turismo" – chiudendo poi il suo intervento ringraziando i giovani del servizio civile che costituiscono "un valido aiuto". "Accettate la mia presenza come un abbraccio ideale a nome di molte proloco calabresi" -afferma Agostino Santacroce presidente del consorzio delle proloco di Siderno; mentre per don Alfonso Vulcano, parroco di Grimaldi – "il compito delle proloco e delle parrocchie è quello di lavorare insieme per creare vita sul territorio". In conclusione il sindaco Pino Albo, dopo un breve excursus sul perido in cui le proloco muovevano i primi passi e – "Grimaldi già dal 1980 aveva una proloco" – auspica una filiera fra le associazioni dei centri limitrofi; "un lavoro sinergico che bisogna concretizzare già della prossima estate cercando di promuovere iniziative non solo canore e ricreative, ma puntando anche sulla promozione culturale". Una lirica di Lidia Maio, composta per l’occasione ed  un ringraziamento  di Paolo Berardelli, nipote del compianto Silvano, hanno concluso la manifestazione.

 

 

Nelle foto: alcuni momenti della manifestazione.

 

 

* Calabria Ora

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com