Vivere con passione. L’importanza del pensiero positivo

di Roberto SOTTILE

 

LA SVEGLIA, il lavoro, il correre continuo, l’arrivismo sfrenato, siamo tutti prigionieri della quotidianità.  E’ ormai consuetudine perdere di vista la vera essenza della vita che è fatta di piccole cose, quelle piccole cose che rendono grande l’esistenza. Vivere bene la quotidianità è un passo importante verso quella che chiamiamo felicità, difficile da raggiungere proprio perché siamo accecati dalla fretta stessa di vivere a tal punto da non riconoscerne le sfumature. Non è necessario esibire o fare grandi cose, qualsiasi cosa è grande se noi la rendiamo tale.  Soffermiamoci su quello che abbiamo, piuttosto che su ciò che ci manca, viviamo il presente senza farci condizionare dal futuro che in ogni caso è già scritto e non lo potremmo modificare se non modificando in meglio il nostro presente. Vivere con passione non è solo una scelta di vita, è una necessità specie in questi tempi pieni di incertezza. Spesso equivale a vivere un pensiero positivo, ma non tutti sanno però che, il pensiero è scientificamente energia e in quanto tale, non fa che riprodurre altre energie positive o negative assecondando la sua matrice primaria. Una tesi assai simile al concetto pensiero-energia è espressa nel libro Best Sellers: The Secret. Sebbene, personalmente non ne condivida appieno la forma, di stampo un po’ troppo elementare e all’americana, devo comunque riconoscere, che lo stesso contiene alcune verità sull’importanza del pensiero positivo. Molte conferme su queste cose che, a prima vista sembrerebbero da stregoni, arrivano proprio da quella branca della scienza che non ama molto la propaganda ma che lavora in modo altrettanto serio e indipendente. La fisica quantistica ci suggerisce che niente è impossibile in un universo collegato da forze deboli invisibili. Ogni nostro pensiero non è fine a se stesso, come per lungo tempo abbiamo immaginato, ma interagisce con le stesse forze dell’Universo creando una serie infinita di altri mutamenti che rimarranno per sempre impressi nel sistema di energie del cosmo. Fantascienza? Niente affatto, stiamo parlando di Scienza con la S maiuscola. Ma chi avrebbe interesse ad insegnarci certe cose?  Sarete d’accordo con me se dicessi che, in questo nostro mondo “convenzionale” – è sempre più importante la lotta al vertice del campionato di calcio o il nuovo fidanzato della velina di turno. In ogni caso, che si creda o meno a certe cose, non ha importanza, è necessario comunque lasciare aperta ogni possibilità in questo nostro mondo che non conosceremo mai abbastanza.

 

Roberto Sottile

 

 

Per chi volesse approfondire:   

 

                            The Secret                   Rhonda Byrne

                            La scienza dell’Uno        Vittorio Marchi

                            Universo Organico         Giuliana Conforto

             

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com