Colosimi: alunni delle scuole a sostegno dell’ambiente

‘Festa degli Alberi’ promossa dal Istituto Comprensivo

 

“Gli alberi sono le colonne del mondo, quando gli ultimi alberi saranno stati tagliati il cielo cadrà sopra di noi”. Ispirati da quest’antica profezia degli Indiani d’America, l’Istituto Comprensivo di Bianchi-Colosimi, ha organizzato la “Festa degli alberi”. Causa comprensibili motivi tecnici, la manifestazione, prevista per il 21 di marzo u.s. si è svolta ieri presso la locale scuola Media. Oltre al dirigente scolastico, Caterina Policicchio, sono intervenuti l’On. Mario Pirillo, assessore regionale alle Politiche agricole e forestali; Raffaele Rizzuto, sindaco di Colosimi; Antonello Colosimo, dipendente Afor e il luogotenente dei Carabinieri, Leonardo Sica. La dirigente Policicchio, nell’aprire i lavori, ha salutato la numerosa scolaresca, i docenti, i genitori e il personale tutto, che si sono prodigati per la buona riuscita della manifestazione. La nostra scuola ha detto – “sensibile all’educazione ambientale” – nell’ambito del progetto alla legalità, alla luce dei numerosi incendi dolosi verificatesi l’estate scorsa, ha inteso inserire anche la tematica della salvaguardia del patrimonio naturalistico. “Lo scopo – ha proseguito – è quello di guidare i ragazzi verso l’impegno etico e il rispetto dell’ambiente come patrimonio da salvaguardare e curare”. Dopo aver ricordato com’è nata la festa degli alberi, la dirigente Policicchio, ha sostenuto che la manifestazione ha anche lo scopo di sensibilizzare i ragazzi alla salvaguardia delle specie autoctone arboree e forestali, in pericolo d’estinzione. L’iniziativa, che mira alla promozione e conservazione della diversità biologica e al sano equilibrio tra comunità umane, ambiente naturale ed agricoltura, ha una particolare valenza per la scuola dell’alto Savuto, che nel prossimo anno scolastico intende attuare un progetto in tale direzione. L’assessore Pirillo, dapprima si è congratulato per l’organizzazione e la motivazione riscontrata. Poi, ha richiamato tutti ad una maggiore responsabilità e vigilanza per la salvaguardia dei boschi, troppo spesso “saccheggiati” da gente senza scrupoli. L’assessore, ha inoltre evidenziato la necessità della promozione di una cultura, che guardi verso l’agricoltura sostenibile e salvaguardi l’ambiente rurale e paesaggistico. Infine, Pirillo, ha evidenziato le numerose opportunità di lavoro previste dal Piano di Sviluppo Rurale, nel quale i giovani soprattutto, possono attingere a cospicui finanziamenti. La messa a dimora di alcune piantine, tra cui un ulivo, fornite gratuitamente dall’Afor, ha coinvolto e prodotto una certa euforia negli alunni, docenti e genitori e ha rappresentato il forte legame tra uomo-pianta. Una occasione, una sensibilizzazione per testimoniare la fiducia nel futuro e un impegno per rendere l’ambiente più a misura d’uomo.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: Colosimi.

 

 

Fonte della Notizia

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com