Cosenza: opera in tre volumi su don Gaetano Mauro

Il Fondatore degli "Ardorini" era nato a Rogliano

 

VENERDI 16 maggio 2008, con inizio alle ore 17.00 nell’auditorium «Giovanni Paolo II°» annesso al Seminario Cosentino, a Rende (CS), in Via Rossini, sarà presentata l’opera in tre volumi del padre domenicano Vincenzo Romano su Don Gaetano Mauro fondatore dei Missionari Ardorini. Pioniere di promozione integrale dei rurali in un mondo globalizzato. Interverranno come relatori: mons. Giuseppe Agostino, arcivescovo emerito della diocesi di Cosenza-Bisignano; Sergio Marini, Presidente nazionale della Coldiretti e don Guido Gatti docente dell’Università Pontificia Salesiana. Gli interventi saranno coordinati dalla giornalista-scrittrice Assunta Scorpiniti, autrice tra l’altro, di un libro sulla Calabria di Escrivà. Saranno anche presenti (e sicuramente faranno sentire la loro voce) mons. Salvatore Nunnari, arcivescovo metropolita di Cosenza-Bisignano, mons. Gianfranco Todisco, missionario ardorino e da qualche anno vescovo di Melfi-Rapolla-Venosa e l’autore padre Vincenzo Romano. Il trittico non ha bisogno di un lancio pubblicitario per ragioni economiche (è pubblicata come impegno culturale della Provincia di Palermo che se ne è assunta anche le spese), ma ha bisogno di essere scandagliata perchè la figura, l’opera e la congregazione di Don Mauro ne risultino più chiare, più vive, più vitali per i nostri giorni. C’è nei figli spirituali di don Mauro un legittimo orgoglio: «vogliamo dare rinomanza al Padre che ci ha trasmesso il carisma “rurale” ben lungi ancora dall’essersi manifestato in pienezza. C’è poi un fatto di chiesa, il processo informativo diocesano a Cosenza, preludio alla canonizzazione e che ci fa pregare il Signore perché glorifichi anche in terra un suo servo fedele». Don Gaetano Mauro è nato il 13 aprile 1888 a Rogliano (CS); il 14 luglio 1912 è ordinato sacerdote; due anni dopo, viene inviato a Montalto Uffugo (CS) come Parroco, ed è tale il suo zelo che, in pochi mesi, ne diviene anche Decano. Negli anni della Grande Guerra presta servizio militare nella sanità, quindi fa ritorno a Montalto dove avvia il “Ricreatorio don Bosco”, seme della nascente “Associazione Religiosa degli Oratori Rurali” (A.R.D.O.R). L’8 dicembre 1928 nasce ufficialmente la Congregazione dei Catechisti Rurali che, il 28 giugno 1943, sarà unita dalla Santa Sede ai Pii Operai del Venerabile Carlo Carafa (1561-1633) che avevano lo stesso carisma. All’età di 81 anni, il 31 dicembre 1969, don Gaetano Mauro conclude la sua giornata terrena. Il 9 maggio 2002, nella Cattedrale di Cosenza, ha avuto luogo la solenne apertura del processo diocesano per la causa di canonizzazione. Vincenzo Romano, domenicano, nato a Montalbano Elicona (ME) l’8 agosto 1930. Ha compiuto gli studi teologici all’Angelicum di Roma, prestigiosa Università dei Domenicani. Ha ricoperto l’ufficio di Assistente Generale del Maestro dell’Ordine e quello di Presidente della Commissione Liturgica Domenicana per il rinnovamento liturgico dell’Ordine, ed è stato provinciale di Sicilia e Calabria. Appassionato dell’apostolato nel mondo del lavoro si è impegnato tra gli operai dei cantieri edili e del terziario, specie dei più giovani. Scrittore molto fecondo, ha al suo attivo opere di carattere storico, teologico, spirituale e agiografico. Vive a Catania.

 

***

 

www.ardorini.org

 

 

Fonte della Notizia: Universitas Vivariensis.

 

Nella foto: mons. Gaetano Mauro e il Recreatorio ‘don Bosco’ a Montalto Uffugo (Cs).

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com