Signora viaggia a 57 km/h, nuova multa in pochi mesi

Autovelox impietoso, si rivolgerà al Giudice di Pace

 

E’ INTENZIONATA a rivolgersi al magistrato, in questo caso al Giudice di Pace, per risolvere la controversia legata ad una multa notificatagli per eccesso di velocità mentre transitava sulla ex SS. 19, nella zona di Piano Lago. La signora, che è residente a Rogliano, è stata intercettata da un rilevatore automatico mentre percorreva la strada provinciale 241, direzione Cosenza, ad una velocità di 57 km/h. Sette km/h in più rispetto a quelli consentiti sullo stesso tratto di provinciale, che gli sono valsi la nuova ammenda. Questa volta di 43,85 euro. La donna, impiegata a Cosenza, era incappata nell’identico problema non molto tempo addietro. E sempre sullo stessa strada. In quella circostanza aveva ricevuto una multa di 41,89 euro per aver superato di 6 km/h il limite massimo di velocità. Stanca di beccare contravvenzioni e sborsare soldi, la signora ora ha deciso di rivolgersi al Giudice di Pace, in quanto, al suo passaggio, gli agenti del traffico non sarebbero stati visibili a distanza. Sono diversi, gli automobilisti o i camionisti, che in questi mesi hanno lamentato multe sul tratto della cosiddetta ‘strada vecchia’ da e per Cosenza, all’altezza di Piano Lago. Tra questi, ci sarebbe un autotrasportatore beccato mentre viaggiava ad una velocità di 51 km/h. La discussione sull’uso degli autovelox è dunque sempre aperta.

 

G. St.

 

Nella foto: un tratto dell’ex strada statale nei pressi di Piano Lago (che non è quello su cui è scattata la multa). La freccia indica uno dei cartelloni con l’informazione sul controllo automatico della velocità.

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com