Campionato di 2^ categoria: Bianchi, è qui la festa!!!

Battuto il Trenta, si prepara la finale con il Sersale

 

Campionato di Seconda Categoria Calabrese

 

Play off

 

Bianchi 1 Vs Trenta 0

 

 

Bianchi: Rizzuto, Taverna E (Berardelli 30’ st) Pasqua, Cerqua, Elia, Consoli, Migliazzo, Stranges Bernardo, Cicco ( Corrente 20’ st) Pettinato (Taverna F 1’ st). In panchina: Taverna M, Berardelli, Corrente, Taverna F, De Santis e Aiello.

Allenatore: Giovanni Stranges.

 

Trenta: Catalano, Lo Gullo, Mendicelli J, Mendicelli F (Manfredi 35’ st) Reda, Martucci, Iazzolino, Bisbiglia, Tiglianelli, Arnieri, Alfano. In panchina: De Rosa, Maio, Manfredi, Domma, Scarcella, De Luca, Fortino.

Allenatore: Nicola Venneri

 

Arbitro: Francesco Scardamaglia di Lamezia Terme.

Collaboratori: Fazio Mario e Giovanni Catalano

 

Marcatori: 42’ st Stranges.

Angoli: 7 Bianchi 1 Trenta

Ammoniti: Bianchi (Consoli, Elia, Taverna F) Trenta (Mendicelli J, Arnieri)

 

Spettatori: circa 200 circa

 

CON UN secco tiro dal limite al 42’ del secondo tempo, il mister Stranges chiude la partita e fa sognare la tifoseria biancara. Grande l’entusiasmo dei bianco-azzurro che vedono a portata di mano la conquista dell’ambito traguardo della “Prima categoria” conteso anche dalla compagine catanzarese del Real Sersale. Forte del successo della trasferta di domenica scorsa, il Bianchi ha impostato una partita di contenimento, permettendo agli ospiti, in particolare nel primo tempo, di farsi pericolosi almeno in tre occasioni. Nella ripresa gli uomini di Stranges, coscienti della posta in gioco, hanno cambiato atteggiamento sfiorando in almeno tre occasione il vantaggio. Gli ospiti, al 15’ della ripresa hanno colpito un legno con Arnieri e al 18’ hanno sprecato una ghiotta occasione. Quando tutto faceva preludere ad un pareggio è arrivata l’imbeccata di Stranges, che raccogliendo un assist di Bernardo con un secco destro ha infilato la palla alle spalle di Catalano. Il Trenta, ha affrontato una gara in salita, e nonostante tutto ci ha provato sperando in un passo falso dei padroni di casa, i quali sostenuti da un meraviglioso pubblico non si sono fatti sorprendere.  Due formazioni, che visto la posta in palio non si sono risparmiate, riservando al numeroso pubblico una bella partita. Il Bianchi non ha potuto contare su Chiodo (detto Pipe) assente per squalifica. Ottima la prestazione di Elia, caparbia e risoluta. Un peccato per la compagine del Trenta, che nonostante le qualità possedute ed espresse durante il campionato non possa approdare alla categoria superiore, anche se può sperare in un ripescaggio. 

 

Pasquale Taverna

 

Nella foto: la festa sul terreno di gioco subito dopo la gara col Trenta.

 

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com