‘Ristrutturiamo piedistallo con statua del Redentore’

Manufatto situato sulla cima più alta della Calabria

 

L’Associazione Amici di Montalto, che è impegnata, da oltre trenta anni, nella valorizzazione del sito di Montalto e della statua del Redentore, ha recentemente svolto un nuovo sopralluogo per verificare le condizioni statiche del basamento dell’imponente opera: «Abbiamo costatato assieme allo scultore Mimmo Papalia di Delinuova, esperto di pietra verde, che l’intero piedistallo che sorregge la statua del Redentore, ha subito uno sgretolamento dovuto alle intemperie, per infiltrazioni d’acqua e a qualche scossa tellurica». La statua è stata risistemata in vetta al Montalto nel 1975 ed è un’opera dello scultore reggino Michele Di Raco, che sostituisce quella posta in cima nel 1901 in occasione del collocamento di 19 grandi statue di Cristo Redentore nelle più alte vette delle 19 regioni italiane per il passaggio al XX secolo. Il presidente dell’Associazione Amici di Montalto, Gianni Musolino, teme il pericolo di «un imminente crollo che potrebbe non solo danneggiare il prezioso manufatto, ma addirittura arrecare danno ai pellegrini e ai visitatori attirati dalla bellezza del sito». Gli Amici di Montalto, hanno già avvisato il Corpo Forestale dello Stato, nonché l’Ente Parco Nazionale d’Aspromonte, per i provvedimenti del caso,  ma invitano tutti gli enti interessati a questo storico monumento a rendersi disponibili, per un urgente lavoro di ristrutturazione. A tutti gli amanti della montagna, gli Amici di Montalto, ricordano l’appuntamento annuale, per la visione dell’alba dai quasi 2.000 metri della vetta di Montalto, per il primo fine settimana d’agosto (sabato 2 e domenica 3 agosto 2008).

 

 

Fonte: Editoriale Progetto 2000. www.universitasvivariensis.it/

 

Nella foto: il Cristo Redentore di Montalto in Aspromonte (1956 m) sulla cima più alta della Calabria, che benedice la nostra regione.

 

 

Vedi anche: www.amicidimontalto.it 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com