Progetto educazione alla cultura di Protezione Civile

Aprigliano: evento nazionale destinato ai giovani

 

IL 2007 E’ STATO un anno particolarmente difficile sul fronte degli incendi boschivi, con fenomeni che hanno interessato la penisola (in particolare il Mezzogiorno) nei mesi di luglio e di agosto. Nonostante l’impegno delle strutture statali (Protezione civile, Cfs, Vigili del Fuoco), che hanno supportato migliaia di interventi aerei e di terra, il bilancio dei danni è stato disastroso. Nell’ambito delle strategie di prevenzione il Dipartimento di Protezione civile ha pensato ad un percorso formativo che consenta la percezione del bosco non come un “elemento statico”- bensì come un “fattore vivo e di primaria importanza” per il benessere della collettività. Un progetto in tal senso è stato pensato, proposto e stilato dall’Agesci (Associazione Guide e Scouts Cattolici Italiani) in collaborazione con il Dipartimento della Protezione civile, gli Enti locali, il Corpo Forestale dello Stato, i Vigili del Fuoco ed altre organizzazioni di volontariato. Si tratta di un serie di campi a livello nazionale, durante i quali, oltre alla presentazione del sistema italiano di Protciv, verrà realizzato un percorso formativo che attraverso la metodologia scouts analizzerà il bosco nei suoi molteplici aspetti: flora, fauna, catene alimentari, ecosistemi, fruizione. Il corso consisterà in una parte teorica (lezioni frontali supportate da testi e strumenti audiovisivi) ed una parte pratica (simulazioni ed esercitazioni individuali e di gruppo). Il tutto con un momento iniziale di presentazione ed uno finale di verifica, sotto l’attenta supervisione di docenti/formatori. I campi, che avranno la durata di sei giorni e cinque notti, si terranno a Vallinfreda (Roma), Spoleto (Perugia), Piazza Armerina (Enna), Costigiola (Vicenza), Nusco (Avellino) e, in Calabria, ad Aprigliano (responsabile: Aurelio Scaglione), nel meraviglioso scenario di Casale Lardone, a quota 1400 metri sul livello del mare, luogo attrezzato e di grande fascino naturalistico. L’iniziativa è aperta alla partecipazione dei giovani che abbiano compiuto il 14° anno di età e non abbiano superato il 18° alla data di chiusura del campo. Maggiori informazioni sull’evento sono disponibili sul sito internet www.agesci.org.

Gaspare Stumpo

 

Nella foto: Casale Lardone (Aprigliano), dove si terrà l’evento formativo di protezione civile.

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com