Rogliano: inaugurata la casa-famiglia “Dopo di Noi”

Ospiterà e consentirà integrazione a 6 diversabili

 

ROGLIANO e la valle del Savuto hanno una nuova struttura attrezzata per l’accoglienza ed il sostegno alle persone disabili. Si chiama ‘Dopo di noi’ ed è stata inaugurata nel corso di una manifestazione che ha avuto per tema ‘Quale futuro per le persone disabili del nostro territorio’. ‘Costruire il Domani’ è un’associazione senza fini di lucro presieduta dall’insegnante Assunta Canino e composta da professionisti e genitori, che da ventidue anni opera nel sociale con riferimento alle problematiche, anche gravi, dell’handicap. Una realtà in movimento che porta avanti progetti destinati al miglioramento della qualità della vita ed alla integrazione sociale dei diversamente abili. L’esempio più concreto è rappresentato dal centro di riabilitazione che ha sede in Rogliano ed eroga servizi di assistenza medica generica e specialistica, di assistenza e segretariato sociale, corsi di formazione, attività di animazione e manifestazioni ludico-culturali. Uno dei fiori all’occhiello dell’area sud di Cosenza, sia per quanto riguarda l’aspetto socio-sanitario che l’insieme delle proposte e degli avvenimenti ad essa corredati. Inaugurata in occasione di ‘Vivendo in …’ – la nuova casa-famiglia pensata e realizzata da ‘Costruire il Domani’ – potrà ospitare sei soggetti con patologie simili. E questo nell’ambito di un progetto che prevede anche la presenza di un Centro Diurno di prossima realizzazione. All’evento di ieri hanno partecipato e sono intervenuti il sindaco di Rogliano, Giuseppe Gallo, il leader del movimento Diritti Civili, Franco Corbelli, l’assessore provinciale alle Politiche sociali, Ferdinando Aiello, il dirigente regionale Giuseppe Altomare, e la presidente di ‘Costruire il Domani’ Assunta Canino. A conclusione del convegno (che è stato coordinato da Antonio Simarco ed al quale hanno preso parte autorità istituzionali ed operatori del settore), sono intervenuti Antonio Orrico (sindaco di santo Stefano di Rogliano), Raffaele Pirillo (sindaco di Mangone), Salvatore Monaco (psicologo), Giovanna Saladino (genitore e componente dell’associazione Abc), don Giovanni Cananzi (parroco di Marzi). A conclusione del dibattito è seguito il taglio del nastro, la visita nella nuova residenza protetta e, nel pomeriggio, un concerto di beneficenza con presenza di stands gastronomici ed artigianali.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Corbelli, Canino, Altomare, Simarco e Gallo.

 

 

Fonte della Notizia

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com