Suor Silvana Capretti cittadina onoraria di S. Stefano

Secondo riconoscimento istituzionale per la suora Canossiana

 

IL CONSIGLIO comunale di Santo Stefano di Rogliano ha consegnato “le chiavi della città” alla religiosa originaria di Brescia responsabile del Grest, l’iniziativa ludico-culturale promossa dalle ‘Madri Canossiane’ e rivolta ai più piccoli. Radicato sul territorio, funzionale al divertimento ed alla educazione dei bambini, il Gruppo Estivo ha conquistato in pochi anni il cuore delle famiglie dell’area Rogliano-Marzi-Santo Stefano. E questo grazie anche alla bravura ed alle capacità di questa piccola, grande suora che ha saputo capire e indirizzare i giovani ritagliando per loro occasioni di confronto e socializzazione attraverso il gioco, le attività didattiche e i laboratori. Laureata in geologia all’Università di Brescia e in Teologia alla Università Gregoriana di Roma, suor Silvana (che è responsabile nazionale per la Pastorale giovanile) da tredici anni coordina un gruppo di oltre settanta volontari che nei mesi estivi anima con successo le attività del Grest. Il Consesso santostefanese le ha consegnato la cittadinanza onoraria “in segno di gratitudine” per l’opera disinteressata che ha svolto al servizio dei più piccoli. “Una donna con un grande cuore ed una grande intelligenza, capace di contaminare ragazzi appartenenti a generazioni diverse. Una persona altruista in un mondo pieno di individualismi – ha spiegato il sindaco Antonio Orricoche deve essere portata come esempio”. All’Assemblea consiliare hanno partecipato numerosi cittadini, ma anche i protagonisti del Gruppo Estivo e lo stesso parroco del luogo, don Saverio Diano. “Madre Silvana Capretti – ha affermato il vice sindaco Lucia Nicoletti – ha lasciato un segno indelebile all’interno della nostra comunità. Insieme a lei abbiano cominciato un percorso e grazie a lei oggi abbiamo un Grest affollato e motivato, capace di arricchire di valori e messaggi importanti le nuove generazioni”. Durante la cerimonia sono intervenuti pure il capogruppo Rachele Salfi e il consigliere Mario Domanico. “Una cosa importante di questa comunità è quella di credere nel valore del bambino e delle famiglie. Santo Stefano – ha detto suor Silvana – è una delle poche esperienze che riescono nella serenità, perché nel paese c’è ancora tanta semplicità e i giovani ci credono”. Appartenente all’Ordine delle Suore di Maddalena di Canossa, la religiosa bresciana alcuni anni fa, ricordiamo, aveva ricevuto anche la cittadinanza onoraria di Rogliano.

 

Gaspare Stumpo

 

Vedi anche:

 

La Cittadinanza Onoraria di Rogliano

http://www.savutoweb.it/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=511

 

 

Canossiane, un pezzo di storia di Rogliano

e del suo comprensorio

http://www.savutoweb.it/portal/index.php?option=com_content&task=view&id=512

 

 

Approfondimenti saranno disponibili

sul settimanale ‘Parola di Vita’ in edicola giovedì

 

 

Nella foto: alcuni momenti del conferimento della Cittadinanza Onoraria a S. Stefano di Rogliano.

 

Fonte della Notizia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lucia Nicoletti

 

 

 

Mario Domanico

 

 

 

 

Il sindaco Orrico legge le motivazioni del Conferimento

 

 

 

 

… e consegna la Cittadinanza Onoraria alla religiosa bresciana

 

 

 

 

Un aspetto della sala

 

 

 

 

Suor Silvana. Alla sua sinistra, don Saverio Diano

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com