Rogliano, Consiglio comunale approva il nuovo PSC

Passa lo strumento urbanistico. No della minoranza

 

LO STRUMENTO urbanistico è stato discusso e approvato in Consiglio comunale con il voto contrario della minoranza. Si tratta del primo Psc stilato in Calabria, che recepisce le indicazioni del legislatore regolando le scelte dell’Amministrazione in materia di pianificazione e sviluppo del territorio. Gli aspetti tecnici del Piano sono stati illustrati dall’architetto Francesco Cilento e dall’agronomo Carlo Stumpo, quelli politici dal sindaco Giuseppe Gallo e dall’assessore Daniele Gabriele. Tutti hanno relazionato sulle caratteristiche dell’elaborato con riferimento ai numeri legati alle zonizzazioni, agli indicatori destinati a governare il futuro del territorio: crescita edilizia, conservazione e riqualificazione del tessuto urbano, aree sottoposte a vincolo storico e idraulico-forestale. Importante, nell’occasione, anche il cenno ai concetti di vivibilità, sostenibilità e accessibilità dei cittadini. Elementi contenuti nel nuovo Piano Strutturale Comunale la cui approvazione definitiva è arrivata dopo un lungo iter procedurale, fatto di confronti con i soggetti interessati (cittadini e istituzioni) sia per quanto concerne la parte tecnico-normativa, che per quanto riguarda le scelte politico-strategiche. Il Psc adottato dal Consesso roglianese non è un piano intercomunale (Psa) – in quanto “mantiene” l’uso del territorio, pur proiettando quest’ultimo verso le realtà contermini e in direzione di uno sviluppo comune, puntando sulla razionalità ed evitando previsioni inattuabili.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il Consiglio comunale di Rogliano.

 

 

Fonte della Notizia

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com