Numeri molto positivi per la Notte Bianca di Rogliano

Negozi aperti, musica, gastronomia, spazi ludico-culturali

 

DIVERSE migliaia di persone hanno partecipato alla notte bianca che si è tenuta nei giorni scorsi a Rogliano. Negozi aperti, musica, eno-gastronomia, esposizioni d’arte, spazi culturali e zone gioco per bambini, hanno fatto da cornice al doppio itinerario (verde e rosso) proposto dall’Amministrazione comunale. Una gran folla di gente proveniente dalle comunità del Savuto e dal resto della provincia ha partecipato all’evento nei quartieri e per i vicoli del vecchio borgo dove, per l’occasione, sono rimasti aperti le antiche chiese e alcuni palazzi nobiliari, quindi i capolavori del Barocco Roglianese. Particolarmente interessante è risultata la riapertura (dopo il restauro) dei giardini di Palazzo Ricciulli e dei locali di pertinenza, che hanno ospitato una mostra sulla seta (Istituto d’Arte di Luzzi) a cura de ‘Il Filorosso’ – e alcune opere dell’artista-architetto Costantino Castellotti (Assonanze Cromatiche). Quest’ultime fruibili fino al prossimo 7 settembre. In particolare, la festa ha contraddistinto i rioni, corso Umberto e viale Guarasci. La centralissima piazza San Domenico ha registrato invece la kermesse dei gruppi musicali ‘Manera Latina’ e ‘Zona Briganti’. A Donnanni gli attori Antonio Simarco e Danilo Aloe hanno recitato Dante. Anche la Casa delle Culture e il Museo di Arte Sacra sono rimasti aperti fino a tarda ora. Presso il punto informazione della Pro loco giovani volontari hanno distribuito opuscoli e materiale informativo sulla storia, l’arte e le tradizioni della città di Rogliano. Degustazioni guidate e ‘Cantine Aperte’ hanno confermato infine il successo delle passate edizioni. Per i numeri positivi della notte bianca soddisfazione è stata espressa dal sindaco Giuseppe Gallo, che si è detto “convinto che questo genere di manifestazioni sono un’occasione importante per il rilancio della città, del suo centro storico e delle attività presenti ma anche un mezzo di promozione del territorio nel suo complesso dal punto di vista commerciale e turistico”. Il programma ‘Scialo d’Agosto’ proseguirà fino alla prima settimana di settembre in concomitanza con i festeggiamenti in onore di Santa Maria. Per la notte bianca successo, in precedenza, anche a Marzi e a Santo Stefano di Rogliano.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: le mostre di Castellotti e del Filorosso a Palazzo Ricciulli. I giardini e i locali situati al piano terra dell’antico palazzo nobiliare sono stati riaperti dopo il restauro dei mesi scorsi.

 

 

Fonte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com