Rogliano, un nuovo incendio sulle colline del Savuto

Autostrada bloccata per più di un’ora tra Rogliano e Grimaldi

 

ANCORA fiamme, ancora danni all’ambiente in un contesto peraltro ricco di vegetazione e fauna selvatica. Nel primo pomeriggio di ieri (05.09.2008, ndr) il fuoco ha distrutto altri ettari di macchia mediterranea, interessando anche una pineta a monte del fiume Savuto, in una zona impervia a confine fra i comuni di Belsito e Malito. Il vento e l’alta temperatura hanno contribuito ad alimentare un grosso incendio che in poco tempo ha percorso l’area ‘Stupino-Fugarello’ avvolgendo il tracciato autostradale all’altezza degli omonimi viadotti. L’emergenza ha costretto gli addetti ai lavori a chiudere il tratto della Salerno-Reggio Calabria compreso fra gli svincoli di Rogliano e Grimaldi, con traffico deviato sulla provinciale per Altilia e sul resto delle strade locali. Tanti disagi per gli automobilisti in transito in questi giorni di fine estate. Numerosi mezzi, la maggior parte tir, sono rimasti bloccati sulla doppia carreggiata in una situazione di criticità a causa del forte caldo. Sul posto sono intervenuti squadre di Vigili del Fuoco, due aerei Canadair, un elicottero della Protezione civile ed uno dell’Afor. Un impegnativo lavoro di spegnimento durato alcune ore ha permesso di spegnere le fiamme e mettere in sicurezza una delle zone collinari quest’anno tra le più colpite dai roghi. L’incendio di ieri ha prodotto una densa cappa di fumo e cenere che ha avvolto tutta la cintura roglianese. Non nella misura della scorsa estate ma ugualmente grave è il bilancio (provvisorio) dei danni scaturiti dal fuoco sul territorio della vallata. Oltre ai boschi, incendi più o meno gravi hanno minacciato, ricordiamo, alberi da frutto, uliveti, vigneti e persino abitazioni situate nelle aree rurali. Un prezzo durissimo che il Savuto continua a pagare in termini di calamità, degrado e impoverimento paesaggistico.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nelle foto: l’incendio nell’area ‘Stupino-Fugarello’. Si nota l’azione degli aerei Canadair e degli elicotteri della Protezione Civile. E i mezzi pesanti fermi per più di un’ora sul tracciato autostrade.

 

 

Fonte

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com