Colosimi: un riconoscimento “Unpli” per la Pro Loco

Per il progetto realizzato nell’ambito del Servizio Civile

 

 

VIVA SODDISFAZIONE nella comunità di Colosimi per il riconoscimento attribuito alla Pro Loco dall’Unpli (Unione Nazionale Pro loco d’Italia). La giovane presidente Tiziana Costanzo, visibilmente commossa ha reso noto il comunicato che attesta l’ambito riconoscimento “merito” relativo alla realizzazione del progetto di Servizio civile, anno 2006/07. Il programma composto di due parti “Colosimi un mondo da scoprire" e "I nonni raccontano“ promosso dalla Pro Loco è stato realizzato dai volontari del Servizio civile Rita Costanzo, Francesca Accattatis e Teresa Francesca. Grazie alla caparbietà, impegno e volontà le tre giovani ragazze hanno messo in piedi un progetto interessante, che oltre aver riscosso successo ed apprezzamento in loco, ha trovato nella Commissione dell’Unpli nazionale il giusto riconoscimento. Ai circa 800 progetti presentati dalle Pro Loco di tutta Italia, 5 i premi assegnati e 10 i riconoscimenti di merito ai migliori lavori svolti nell’arco dell’anno. Due i premi assegnati per la prima volta, dopo tanti anni a due associazioni calabresi. Uno per l’appunto alla Pro Loco di Colosimi (merito), mentre l’associazione di Parenti si è classificata fra i primi 5 posti. Un riconoscimento ufficiale a due Pro Loco della Valle del Savuto, conquistato sul campo per idee, capacità e competenza. Una indicazione, ha sottolineato il sindaco Raffaele Rizzuto, che certamente gratifica e sprona quanti operano a favore del luogo. Alle congratulazioni si è associato anche Mimmo Bloise, presidente Unpli Calabria e Massimo Cogliandro responsabile dei progetti, i quali parteciperanno alla prossima assemblea nazionale di Montesilvano a Pescara. Il progetto “Colosimi un mondo da scoprire” è una guida turistica, snella e facile da consultare scritta in tre lingue: italiano, inglese e spagnolo. Quest’ultima per suggellare il gemellaggio con la “Melilla” città autonoma spagnola, il cui presidente Don Jose Juan Imbroda è stato ospite a Colosimi nella manifestazione del 20 luglio scorso. Oltre le notizie storiche, la guida illustra il territorio, patrimonio artistico, folklore, gastronomia e artigianato. Infine nel progetto “ I nonni raccontano” sono state raccolte le testimonianze degli anziani inerenti la condizione di vita del periodo prima e dopo la guerra. Ruolo della donna, recupero del dialetto, il matrimonio e il funerale di una volta, divertimenti ecc.

 

Pasquale Taverna

 

 

Nella foto: Tiziana Costanzo.

 

 

Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com