Figline: giovani a confronto alla convention del PDL

‘Valori e obiettivi del nuovo PDL. La Calabria delle libertà’

 

"Creare una sintesi fra tradizione e innovazione nel metodo e nelle scelte che dovranno caratterizzare la nascita del Pdl rispetto a quella del Pd”. Hanno le idee chiare e della chiarezza vogliono fare un punto forte assieme alla capacità di confrontarsi con spirito nuovo nell’essere classe dirigente dinnanzi alle prossime sfide della politica e a quella che si prospetta una lunga campagna elettorale. La convention promossa a Figline Vigliaturo dai vertici di Forza Italia, Alleanza Nazionale e Azione Giovani, ha riproposto il confronto-scontro con il centrosinistra ma anche aspetti legati al governo del territorio, i temi dello sviluppo, l’Area urbana, la metroleggera, la questione rifiuti. Un’insieme di argomenti sviscerati ad uno ad uno e rilanciati da una zona, il Savuto, dove “si toccano con mano – sottolinea qualcuno – i disastri del centrosinistra al governo”. Da qui l’invito a “partire dalle cose buone fatte dai sindaci di centrodestra” con l’inevitabile accenno all’azione di Giuseppe Scopelliti e la critica a Salvatore Perugini che “non riesce a dare impulso alla sua Amministrazione e ai suoi cittadini”. Valori e obiettivi del nuovo Pdl. La Calabria delle libertà” ha rappresentato un momento di sintesi, ma anche l’avvio di una discussione molto articolata sulle nuove alleanze di centrodestra verso un modello politico che dovrà essere in grado di “programmare e dare senso” alle esigenze del territorio. E di inserire nella sua agenda una provincia, quella di Cosenza, che ha subito “un tentativo di ridimensionamento da parte di questa Regione”. “Il centrosinistra ha fallito sia a livello locale che a livello regionale” – è lo slogan che segna la prima parte del dibattito di Figline, al quale partecipano Fausto Orsomarso, Ferdinando Falbo, Spartaco Pupo, Fabrizio Falvo, Michele Arnoni, Sergio Strazzulli e Giuseppe Campanaro. L’idea è quella di avviare un progetto capace di “partire dall’entroterra”. Di recepirne le istanze, di valorizzarne il patrimonio. Il secondo momento della convention segna la presenza e gli interventi di Giuseppe Scopelliti, Franco Morelli, Orlandino Greco, Geppino Caputo e Lino di Nardo.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: Trovato, Falbo, Pupo, Falvo, Arnoni, Orsomarso, Strazzulli e Campanaro.

 

 

Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com