Mangone, caotico Consiglio comunale sul tema rifiuti

Assise movimentata dopo la relazione del sindaco

 

 

E’ FINITO in bagarre il consiglio comunale aperto sul tema rifiuti svoltosi giovedì scorso a Mangone. Lo stesso era iniziato con una relazione articolata del primo cittadino Raffaele Pirillo, il quale, dopo aver chiarito di non aver assunto ancora alcun impegno ufficiale con la Regione Calabria, ha illustrato le condizioni e le modalità in base alle quali è stata chiesta la disponibilità a riaprire la discarica. “Della riunione interlocutoria di Catanzaro, alla quale hanno partecipato i sindaci di quei comuni sedi di discariche sia funzionanti che dismesse, tra i quali Mangone, nel cui territorio ricade la discarica di località Iachetta, la stampa ha dato un resoconto inesatto – esordisce Pirillo – dando per certa la firma di un protocollo d’intesa tra i sindaci presenti, tra i quali il sottoscritto, e la regione Calabria. Niente di più falso, io non ho firmato alcun protocollo, soltanto un folle avrebbe potuto assumere una decisione del genere senza confrontarsi innanzitutto con la sua maggioranza, con il consiglio comunale e con i cittadini. Sono gli atti che contano, l’unico impegno che ho preso è quello di essere disponibile a discutere”. “La nostra discarica, alla quale dovrebbero conferire esclusivamente i comuni aderenti alla Presila Cosentina è attualmente in condizioni pietose, abbandonata dal 2001 e non bonificata – prosegue Pirillo. Oltre alla necessaria bonifica, occorre che sia messa in sicurezza, un’opera di ampliamento e la riqualificazione della strada d’accesso alla stessa che passa da S. Stefano di Rogliano, comune che talaltro non sembra favorevole a consentire il passaggio continuo dei mezzi. Per tutti questi lavori occorre un impegno di spesa, stimato da tecnici, di circa 1.300.000,00 euro. La Regione darebbe al comune i soldi per fare un progetto preliminare e si accollerebbe tutte le spese infrastrutturali; il Comune dovrebbe poi redigere un bando pubblico per assegnare l’elaborazione del progetto esecutivo, i lavori di bonifica e di gestione. Il presidente Loiero ha peraltro assunto l’impegno ad aumentare la royalty da 1,03 a 3,50 euro per tonnellata spettante ai comuni che acconsentono ad accogliere i rifiuti. Infine, i comuni sedi di discarica saranno rimborsati della tassa di conferimento. Queste facoltà, si tradurrebbero per Mangone in un introito annuo di 18.000 euro, calcolato su una stima di rifiuti conferiti di 6000 tonnellate, e in un abbattimento di 108.000 euro sull’attuale voce rifiuti. Al dibattito sono quindi intervenuti alcuni cittadini ed esponenti di gruppi politici, i quali hanno perlopiù espresso parere contrario, sottolineando la temporaneità della soluzione discarica a fronte di tempi e investimenti necessari, sufficienti a realizzare alternative. La parola è quindi tornata al Consiglio; all’atteggiamento di disponibilità a proseguire le trattative con l’ente regionale in vista di un possibile accordo, desunto dagli interventi degli esponenti della maggioranza e di parte della minoranza (Lista per Mangone), ha fatto eco il dissenso del gruppo Obiettivo Mangone. Il capogruppo Giampiero Salfi ha lamentato la pochezza dei benefici economici che trarrebbe la cittadinanza a fronte del sacrificio che le si chiede: “L’emergenza dura ormai da 15 anni e di discariche come la nostra ne hanno tutti, forse anche migliori – chiarisce Salfi e conclude – Riaprire la discarica causerà un danno mortale a questo comune e soprattutto al centro storico”. Il Consiglio è degenerato nel momento finale del lungo intervento del consigliere Salfi, già precedentemente richiamato a stare nei tempi, che ha suscitato il risentimento del presidente del consiglio Lucia Galzarano, la quale ha abbandonato l’aula. Il dibattito è infine ripreso, ma il clima già estremamente teso, è degenerato nell’intervento finale del primo cittadino, che ha difeso la Galzarano e nel successivo scambio di insulti tra lui e Salfi.

 

A. C.

 

 

Nella foto: il Consiglio comunale di Mangone.

 

 

Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com