Carpanzano, Consiglio vota gli equilibri di Bilancio

Nuove critiche della maggioranza verso l’opposizione

 

L’ASSISE ha ratificato la manovra di Bilancio approvando anche alcuni debiti di Bilancio con il solo voto della maggioranza. L’occasione ha prodotto nuove critiche all’indirizzo delle minoranza da parte del gruppo ‘Carpanzano per tutti’ – che ha parlato di “politica parolaia fatta di soli esposti”. In particolare, la componente di maggioranza ha riferito che i debiti provengono dal lontano 1988/89 per quanto concerne la strada interpoderale Cancello-Cesine e, dal 1990 per quanto riguarda, invece, il debito idrico oggi con il Ministero delle Infrastrutture. “I gruppi di minoranza continuano nel loro intendo del voto contrario e degli esposti non rendendosi conto – hanno affermato gli interessati – che i consiglieri di minoranza Francesco Ceraudo e Mario Manfredi hanno ricoperto cariche di rilievo presso il comune di Carpanzano, senza che gli stessi abbiano manifestato o inoltrato istanze per evitare ulteriori aggravi di spesa all’Ente”. “Sarebbe giusto se qualche volta si facesse prevalere il buon senso e non l’arroganza politica, Carpanzano non ha bisogno di questi consiglieri comunali. Per fare politica – hanno concluso rappresentanti di Carpanzano per tutti – occorre umiltà, collaborazione e senso critico di responsabilità verso gli amministrati”.

 

G. St.

 

 

Nella foto: il sindaco di Carpanzano, Giuseppe Vigliaturo.

 

 

 

Fonte

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com