Savuto: ipotesi contrastanti sullo smaltimento rifiuti

Si sta discutendo del futuro del servizio sul territorio

 

SEMBRANO lontane, almeno per il momento, le soluzioni per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani, soprattutto quelle che il Savuto è chiamato a valutare per il futuro del servizio sul territorio. Il dibattito ha generato finora solo contrasti politici e qualche iniziativa spontanea fra i cittadini, mentre a livello amministrativo la questione ha cominciato a produrre i primi effetti concreti sulle inevitabili scelte da compiere. Ne sono stati prova in questi giorni le discussioni a tema di alcuni consigli comunali, in primis quelli di Rogliano e di Mangone. La prima assise ha registrato anche le presenze dell’assessore provinciale all’Ambiente Luigi Marrello e di Luigi Perri, presidente della Presila Cosentina, società  mista, quest’ultima, appaltatrice del servizio nei diversi comuni del comprensorio. La seconda è finita in addirittura bagarre. In entrambi i casi non sono mancate polemiche e posizioni fortemente distinte fra schieramenti. Per l’immediato e per far fronte alla eventuale emergenza, nell’interland roglianese è stata presa in considerazione la riapertura di due discariche (Loc. Iachetta di Mangone – loc. San Mauro di Rogliano) sulla base di un intervento di bonifica, messa in sicurezza e riqualificazione dei siti. Una operazione che rimane sulla carta, in quanto, dopo un incontro interlocutorio avvenuto a Catanzaro, non è stato firmato ancora nessun impegno ufficiale con la Regione. Nel Savuto vengono prodotti circa trenta tonnellate di rifiuti al giorno, un dato che secondo gli ambientalisti (e una parte del mondo politico locale) sarebbe in contrasto con la realizzazione di un dissociatore molecolare (proposta in comune di Marzi a confine con la zona di Piano Lago ricadente nel territorio di Santo Stefano di Rogliano) che per funzionare a pieno regime necessiterebbe quotidianamente di un minimo di 100 tonnellate di materiale.

 

Gaspare Stumpo

 

 

Nella foto: il sito di San Mauro (Rogliano) ricolmo d’acqua.

 

 

Fonte

 

 

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com