Festa per 15 anni di sacerdozio di don Sergio Gigliotti

Bianchi: la Comunità gioisce assieme al suo parroco

 

I FEDELI della parrocchia S. Giacomo Apostolo, alla presenza del sindaco Francesco Villella, maresciallo Pasquale Sensibile, rappresentanti delle Associazioni, catechiste e tanti giovani, l’altra sera hanno voluto manifestare all’uomo di chiesa l’apprezzamento per l’operato di questo primo ed importante traguardo sacerdotale.  Don Sergio, 41 anni originario di Motta S. Lucia, è stato ordinato sacerdote il 28 ottobre 1993 nella Cattedrale di Lamezia Terme, e subito assegnato alla parrocchia di Martirano Lombardo (Cz). Dodici lunghi e proficui anni, durante i quali, i parrocchiani e le autorità locali hanno apprezzato le qualità umane e religiose, il cui ricordo è ancora vivo nella comunità. Dal 2005, e per un periodo di due anni e mezzo è stato cancelliere della Curia e cappellano all’ospedale lametino. Don Sergio, arriva a Bianchi alla vigilia della scorsa Santa Pasqua, e in questi pochi mesi, è stato apprezzato per la sua schiettezza, istaurando un rapporto di fiducia con tutta la comunità; soprattutto con i giovani con i quali trascorre molto tempo, non trascurando gli adulti, i bisognosi e gli ammalati, portando loro sempre una parola di conforto e di amore. Il recente viaggio di preghiera sulla tomba di San Pio a S. Giovanni Rotondo, è stata una ulteriore circostanza per i fedeli biancari di apprezzare le qualità dell’uomo religioso. Alla solenne liturgia eucaristica, oltre a don Sergio erano presenti don Isidoro di Cello e don Giovanni Marotta della Diocesi di Lamezia, don Michele della parrocchia di Arcavacata e don Serafino Bianco, segretario dell’Arcivescovo metropolita Salvatore Nunnari. Una celebrazione commuovente e ancor più toccante attraverso le voci del coro parrocchiale, di cui don Sergio è fiero. Presenti anche, alcuni congiunti e amici del sacerdote, provenienti dal paese natio, tra i quali l’anziana mamma Franceschina. Al termine della funzione religiosa, l’insegnate in pensione, Gloria Sirianni e il primo cittadino hanno espresso sentimenti di gioia e riconoscenza. Il sindaco Villella ha evidenziato tra l’altro “l’umiltà, la semplicità e la consapevolezza di don Sergio, che agisce sempre nel nome di Dio”. Visibilmente commosso, don Sergio ha ringraziato e invitato tutti a partecipare al momento conviviale, arricchito con dolci caserecci preparati amorevolmente dai parrocchiani.

 

Pasquale Taverna

 

Nella foto: alcuni momenti della festa.

 

 

Fonte

 

 

 

 

 

***

Commenti
Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com